Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 28 maggio 2017 (566) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Vivere alla Grande
» Moda mia, anteprima all'Odeon
» Cinema Politeama - Radiodrammi
» Voghera Film Festival 2016
» Vasco tutto in una notte
» Proiezione del docu-film Malala
» Short Film Day
» Rassegna estiva cinematografica
» “In Guerra”
» Cartoni che Avventura 2015
» Sguardi Puri 2015
» Visione dal mondo
» Cinema in Castello
» Pecore, cavalli e altri animali nell'Estiva 2012...
» IFFI, Innsbruck vs. Pavia?
» In un mondo migliore? Certo, a Pavia!
» ScontriINcontri
» Ma cosa voglio di più da Pavia?
» Rohmer: il più morale degli addii
» Un film 'pavese' chiude Motosolidale

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Kairos
» Bianco
» Il Pianoforte vuoto: provando Beethoven
» Vivere alla Grande
» Nonqui
» Robin Hood
» Una giuria di sole donne
» Marea
» L’Affare Vivaldi
» Il ratto dal serraglio per i bambini
» Giuseppe il Misericordioso
» Moda mia, anteprima all'Odeon
» The foam circus
» Perepepé: Veronica Sbergia e Max de Bernardi
» Mei perdla che truvola
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 10991 del 2 luglio 2012 (2651) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Ancora Estiva 2012: bando alle timidezze!
Ancora Estiva 2012: bando alle timidezze!
Avete presente quei film francesi così garbati, così educati, così piacevoli da farti dimenticare afa, caldo e vacanze ancora lontane? Ebbene Emotivi Anonimi o meglio in originale Les émotifs anonymes è proprio uno di questi e sarà proiettato a Pavia, presso il mitico chiostro del Vittadini, all'aperto, giovedì 5 luglio alle 21 e 30 o appena fa buio insomma, per UNSAFE/insicuri, Cinema Sotto Le Stelle di quest'anno.

Diretto da Jean-Pierre Améris, interpretato da Benoît Poelvoorde, Isabelle Carré, Lorella Cravotta, Lise Lamétrie e Swann Arlaud il film racconta di Angélique, una giovane cioccolataia afflitta da un'insicurezza patologica. Rimasta senza lavoro, si rivolge alla piccola "Fabrique de Chocolat", dove viene subito assunta dal proprietario Jean-René, uomo apparentemente schivo e rigido, ma in verità affetto a sua volta da una timidezza enorme e che lo rende praticamente asociale. A causa di un'incomprensione, Angélique viene assunta come rappresentante e, accettando passivamente la cosa, si trova costretta a combattere contro le sue difficoltà a comunicare per cercare di risollevare il declino della piccola azienda. Nel frattempo, Jean-René si consulta col suo psichiatra e, per superare i propri imbarazzi, si impone il compito di invitare a cena una donna... Cioccolato e poteri taumaturgici,  una favola cinematografica, che fa bene al cuore. Il risveglio della bontà d'animo in ognuno di noi.

Poi nel week end, sabato 7 luglio Le Idi di Marzo, che abbiamo visto all'ultima Mostra del Cinema di Venezia col titolo The Ides of March di e con George Clooney, e interpretato inoltre da Ryan Gosling, Philip Seymour Hoffman, Paul Giamatti e Marisa Tomei.
Stephen Meyers è il giovane guru della comunicazione nella campagna per le primarie presidenziali del Partito Democratico negli Stati Uniti di un molto prossimo futuro. Il candidato che sostiene, sotto la supervisione del più anziano Paul Zara, è il governatore Mike Morris. Morris parte svantaggiato, ma ha dalla sua l’appeal di un richiamo ai più profondi valori della Costituzione americana, visti sotto una luce contemporanea e accattivante. Ma siamo proprio sicuri, che il nostro non nasconda un lato oscuro?
Viviamo davvero in tempi poco raccomandabili se anche George Clooney, progressista doc, lancia l’allarme nei confronti dei meccanismi di una democrazia, che procedono grazie all’olio della corruzione e del ricatto. Bel romanzo di formazione sotto le efficaci spoglie del thriller politico.

Poi domenica 8 luglio Biancaneve, Mirror Mirror, in originale per la regia del misterioso Tarsem Singh ed interpretato da Julia Roberts, Lily Collins, Armie Hammer e Nathan Lane.
Dopo la scomparsa del re magnanimo, la perfida regina rinchiude la figliastra Biancaneve nel palazzo e prende il controllo del regno, sperperando il denaro del popolo e vessando corte e servitori. Il giorno del suo diciottesimo compleanno, però, Biancaneve esce di nascosto dalla reggia per andare a vedere con i propri occhi in che condizioni si trova il reame, che il padre le ha lasciato, e s'imbatte prima in un ricco e giovane principe di passaggio e poi in sette nani briganti...
Tarsem Singh e la fiaba più famosa del mondo in chiave divertente e surreale, quasi un film d'animazione con attori in carne ed ossa. E così la cattiveria della regina combatte il cuore di Biancaneve, rendendo esplicita una verità intuita da ciascuno di noi e da sempre: Biancaneve è il racconto della gelosia di una "madre" per la figlia, così terrorizzata dall'idea di invecchiare, dall'essere periodicamente inghiottita dal proprio specchio. Proprio come Narciso.

Riprende la programmazione più sfiziosetta martedì 10 luglio con Zack & Miry - amore a primo sesso o, molto meglio in originale: Zack and Miri Make a Porno.
La regia è di Kevin Smith e lo interpretano Seth Rogen, Elizabeth Banks e la vera ex stella del porno (si dice che abbia esordito ancora minorenne) Traci Lords. Il film prodotto negli USA nel 2008 esce in Italia solo quest'anno e, naturalmente da noi a Pavia è ancora inedito! Zack e Miriam condividono uno squallido appartamento alla periferia di Pittsburgh, oltre ad un rapporto d'amicizia estremamente schietto e gioviale, che dura dagli anni del liceo. Entrambi vicini ai trent'anni, continuano a vivere di piccoli lavori insignificanti con cui non arrivano neanche a pagarsi le bollette e di storie occasionali. Una sera, durante una festa di riunione coi vecchi compagni di liceo, Zack e Miri ritrovano Bobby Long, ex-stella del football e ragazzo più ammirato della scuola, diventato nel frattempo il partner di un famoso attore di gay porn californiano. Quest'ultimo riconosce Miri come la protagonista dalle mutande imbarazzanti di un filmato ripreso di nascosto che ha già fatto il pieno di contatti in rete. La serata fa venire a Zack un'idea: darsi al porno amatoriale su internet per sbarcare il lunario.
Poteva mancare in una rassegna dedicata alla crisi un film su come ovviare alla più comune delle defaillances, quella cioè economica e di spasmodica ricerca di un primo reddito? E chi meglio di Kevin Smith per dirigerla? Già autore del mitico Clerks, storia delle disavventure di due giovani cassieri di provincia, così come di In cerca di Amy, di Dogma, ma anche di parodie demenziali come Fermate Hollywood o sequel ufficiali come Clerks 2 il nostro oggi si proietta in uno dei fenomeni più significativi dell'era 2.0:  il porno amatoriale. Un altro modo (dopo 50/50 appena visto in “Sguardi Puri 012 extra”) di apprezzare Seth Rogen in coppia con la bella-ma-della-porta-accanto Elizabeth Banks: in gara per divertirci nel film più comico dell'anno! Attenti: le Star Whores ci stanno aspettando...
 
 Informazioni 
 

Roberto Figazzolo

Pavia, 02/07/2012 (10991)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2017 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti