Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 9 dicembre 2019 (425) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa del Roseto
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage
» L'Università diventa una palestra
» GamePV

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» Lo sguardo di Maria
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Mercatino del Ri-Uso a Borgarello
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Tracce
» IT.A.CÀ
» Una chiesa-museo tra Rinascimento e Barocco
» Mercatino del Ri-Uso – Nuova Vita alle Cose
» A tu per tu con l’antico Egitto
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 10912 del 5 giugno 2012 (3625) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Pavia, Crossroads of Europe
Pavia, Crossroads of Europe
Pavia, città millenaria, ricca di storia e orgogliosa delle sue bellezze architettoniche. Città d’arte, di cultura e terra di santi, Pavia si colloca a giusto titolo tra le destinazioni turistiche di grande interesse, in grado di rispondere alle numerose sollecitazioni di visite che arrivano da più parti.
Ora l’Assessorato al Turismo, Cultura, Marketing territoriale e Promozione della città del Comune di Pavia, forte del riconoscimento della sua unicità come “Carrefour d’Europe”, organizzerà dal 6 al 10 giugno la Giornata europea degli itinerari religiosi e culturali.

Per quattro giorni la città sarà la capitale europea dei cammini di fede e di cultura: un titolo che Pavia non vuole meritarsi solo sulla carta.
La manifestazione - fortemente voluta e sostenuta dalla Commissione Europea, in particolare modo dall’Ufficio del Commissario Tajani, dal Consiglio d’Europa e dalla Regione Lombardia DG Istruzione, Formazione e Cultura, che ha dato un importante contributo nel coordinare alcuni momenti dell’iniziativa - sarà l’occasione per Pavia di proporsi agli occhi dei visitatori mostrando quanto di più bello possiede: le sue chiese, i suoi monumenti, la sua università, il suo fiume, i suoi boschi, tutto quanto diventa motivo d’orgoglio per non sentirsi seconda a nessuna città ma fiera di tutto quanto fa la sua storia.

La manifestazione tratterà principalmente il tema degli itinerari religiosi e culturali europei. L’incontro di Pavia si preannuncia come un grande evento - sottolinea Gian Marco Centinaio, Assessore al Turismo -. Pavia continua a suscitare grande curiosità in quanto si trova ad essere crocevia di tre cammini di pellegrinaggio che rivestono una grande importanza per l’Europa: la Via Francigena, il Cammino di San Martino di Tours e quello di Sant’Agostino.
Questa eredità della storia ci offre quindi l’occasione per rilanciare definitivamente la città come destinazione turistica di grande interesse sia culturale sia religioso. Oltre al ricco patrimonio monumentale, vorrei qui ricordare che sono ancora visibili in città le chiese che hanno ospitato i pellegrini che percorrevano la Via Francigena; tutta la zona del Borgo Ticino, fino ad arrivare al confinante Comune di San Martino Siccomario, teatro d’infanzia di Saint Martin de Tours e nella chiesa di San Pietro in Ciel d’Oro dove riposa il corpo di Sant’Agostino”.

Oltre ad essere crocevia degli itinerari già citati, Pavia è anche terra di santi con la presenza sul suo territorio di Papa Pio V Ghislieri, San Siro, patrono della città, Sant’Epifanio, San Boezio, San Lanfranco e altri ancora.

L’importanza di Pavia si legge anche attraverso la sua Università e il suo ricco patrimonio storico architettonico che fanno della città un interessante mosaico dove ad ogni passo corrisponde un’immensa scelta culturale. A volte si è parlato della città come un museo a cielo aperto.

Pavia, che per questo incontro internazionale accoglierà numerosi ospiti, vuole presentarsi con alcune iniziative proposte dai cittadini del suo territorio.
Nessuno deve sentirsi escluso, - conclude l’Assessore Centinaio - certo è che le proposte devono essere all’altezza dell’evento perché il confronto non è solo con noi stessi ma con l’Europa. Essere crocevia vuol dire anche avere la capacità di guidare, di indirizzare e di sapere proseguire il proprio cammino. Abbiamo già cominciato una parte dei lavori e abbozzato un programma, adesso ci aspettiamo il sostegno di tutta la nostra provincia, della nostra regione e di tutti coloro che potranno darci una mano”.

Ricordiamo che per preparare questo grande evento ci sono stati una serie di incontri preliminari a Bruxelles presso la Commissione Europea, a Pavia, poi a Milano presso la Regione Lombardia DG Cultura e a Roma presso il Ministero del Turismo.
 
 Informazioni 
Dove: Pavia
Quando: dal 6 al 10 giugno 2012
Per informazioni: Comune di Pavia - Assessorato al Turismo, I.A.T. - Ufficio Informazione e Accoglienza Turistica - Piazza della Vittoria, 14/h - Palazzo del Broletto: Tel. +39 0382 079943 - email: turismo@comune.pv.it
 
Vedi il programma completo della manifestazione

 

Comunicato Stampa

Pavia, 05/06/2012 (10912)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool