Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 19 luglio 2019 (308) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Note d'acqua
» Swing and Jazz
» River Love Festival
» Concerto di pianoforte
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Un capolavoro ritrovato
» Sentieri selvaggi, musica d'oggi al Borromeo
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Open Day al Vittadini
» Festival di Musica Sacra
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 10909 del 4 giugno 2012 (2961) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Concerto per un amico
Concerto per un amico
Da quando è mancato Paolo (Buccelli) è stato un continuo richiedere, da parte di amici musicisti, un’occasione in cui poterlo salutare “come si conviene” ad un musicista: con un grande concerto.
 
Così alla fine, quando il tempo è stato propizio, gli “Amici di Buccy” (così lo si chiamava familiarmente) hanno organizzato un grande concerto in Piazza della Vittoria, grazie anche al Comune di Pavia (nella persona dell’assessore Centinaio) che ha concesso l’uso della Piazza e del Palco, dando il patrocinio e inserendo addirittura il concerto nel programma della Festa del Ticino 2012, e alla collaborazione dell’Assessorato alla Cultura; per non parlare poi dei ragazzi del Service (quello stesso che Paolo ha usato, in questi anni, per aiutare molti musicisti a realizzare uno spettacolo migliore) che lavoreranno tutto il giorno senza forse avere neanche il tempo di mangiare.
Moltissime le adesioni e il rammarico di quelli che, per impegni presi precedentemente, non hanno potuto partecipare.
 
Una vera maratona musicale in cui non è tanto importante esibirsi, quanto salire sul palco per testimoniare la propria stima ed affetto nei confronti di un amico che non c’è più.
Domenica prossima, sarà una sfilata continua di gruppi ed artisti singoli (22), ognuno con il proprio genere, con il proprio modo di ricordare e salutare.
 
Oltre ai due gruppi con cui Paolo ha suonato in questi anni (i Sixties e i Back To The Beatles) che apriranno e chiuderanno il concerto con qualche brano in più rispetto agli altri partecipanti (che ne suoneranno due a testa), ci saranno Claudio Cabrini & Beppe Tiranzoni, Mario Rognoni, Roberto Tava (questi ultimi tre, insieme a Paolo e me, formavano un tempo lo storico gruppo prog de I Numi), Emilio Conca, i Crema, Johnny (lo splendido Lennon che viene da Torino), i Beatalks e i Live at BBC (due beatle-bands che arrivano da Milano), i Lowerland, Bruno Cerutti (che non avendo a disposizione i Senza Pazienza ricorderà Paolo con degli aneddoti), Vince & Lopez Rende, Lorenzo Riccardi, i Sacher Quartet (Voghera), i Fungus, gli Old Men River (Ramon e Angelo, due ex-Jokers con nuovi compagni), i Midnight Ramblers, gli Hot Mama (forse, con una partecipazione di Sergio “Tamboo” Tamburelli), la RondoBand (una band di Voghera che vede riuniti alcuni dei musicisti che hanno accompagnato, anni fa, Drupi e che con Paolo, che curava il mixer, hanno attraversato l’Italia e non solo), gli After Midnight (gruppo di nuova formazione, composto però da vecchi amici), i The June (da Parma).
 
I Fiò Dla Nebia, che non possono essere presenti perché suonano in un altro posto, hanno però dedicato a Paolo, nel concerto tenuto nel Castello Visconteo, il loro nuovo brano “Al mè Yellow”, canzone che parla degli anni del Beat a Pavia e dei gruppi e dei personaggi che ne facevano parte e in cui Paolo si sarebbe ritrovato sicuramente.
 
Tutta questa attenzione, questo affetto ci commuove e ci rallegra allo stesso tempo.
Noi e la famiglia, non possiamo far altro che ringraziare.
 
 Informazioni 
Dove: Piazza della Vittoria - Pavia
Quando: domenica 10 giugno 2012, dalle 18.30 sino alle 24.00
 

Furio Sollazzi

Pavia, 04/06/2012 (10909)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool