Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 19 febbraio 2020 (490) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» 14^ Scarpadoro - via alle iscrizioni!
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa del Roseto
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» Visita gratuita ai luoghi di San Riccardo Pampuri
» Un sabato al Museo per la Storia dell'Università
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» Lo sguardo di Maria
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Mercatino del Ri-Uso a Borgarello
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 10896 del 29 maggio 2012 (2458) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
18^ Festa dell’arte
18^ Festa dell’arte
La Festa dell’arte è una porta tra una festa popolare e la sperimentazione artistica. Ogni anno a Gravellona Lomellina si creano eventi scenograficamente e musicalmente nuovi, ogni anno si inaugurano immagini figurative che restano poi come arredi sulle strade, sui muri, sui tetti e nei campi di questo Comune che, dopo 17 anni di manifestazione, è diventato il paese d’arte con il maggior numero di opere d’Italia.
 
Quest’anno, nei prossimi due fine settimana, si celebrerà la 18° edizione che, come sempre, proporrà mostre e mercatini, musica e spettacoli, competizioni sportive e animazione per bambini, occasioni per mangiare e bere, oltre agli eventi speciali…
 
Come “La notte delle anime”, in programma per sabato 2 giugno (Parco tre laghi, ore 22.00). Un suggestivo spettacolo che vedrà una barca nera con due lampade a petrolio girare lentamente nel lago, mentre il buio, il silenzio, la luna piena, le streghe, i falò e le lucciole che vivono lungo le rive si fonderanno insieme a numerosi intrattenimenti musicali, danzanti e di giocoleria con oggetti infuocati per dar vita ad una grande “magia”…
 
Per domenica 3 giugno, l’appuntamento clou è con i Chicago Stompers, la formazione di “hot jazz” più “giovane” d’Italia (l’età media è di soli 20 anni) e l’unica specializzata nel repertorio delle orchestre statunitensi operanti tra il 1924 e il 1931.
Il repertorio spazia dai titoli più celebri a quelli meno noti della tradizione, viene eseguito per mezzo di trascrizioni ed arrangiamenti che fedelmente riproducono le orchestrazioni originali e, per meglio riuscire in tale intento, si sono resi necessari: l’uso di strumenti vintage e di altri altrettanto rari ed inusitati (come i sassofoni basso e “c-melody” o il clarinetto di metallo); la ricostruzione esatta del kit percussionistico del tempo (una grancassa che monta un antico set di “temple woodblocks” degli anni ‘30, un primitivo tom, il “chinese bongo”, piatti originali degli anni ‘20 montati su molle e corde di cuoio, l’uso di un rullante rigorosamente “d’annata” e l’impiego dei rarissimi “bock-a-da-bock cymbals”…
 
In calendario per sabato 9 giugno Belle Epoque, una serata dedicata al valzer, un volo di “lanterne luminose” e una “passeggiata magica tra le lucciole”; per domenica 10, invece, il pomeriggio sarà animato dalla gara goliardica di nuoto con trasporto di anguria e tronchi e il giro in mongolfiera con vista sul parco, mentre la sera vedrà protagonista la musica Balkainica dei Nema Problema Orkestar, un progetto di musica di strada che ruota intorno alla tradizione dell’Europa dell’Est: una miscela di turbo Balkanico-Klezmer con contaminazioni Jazz, latin e molto altro che rende la loro esibizione unica e festosa.
 
Ultimo evento da segnalare è Tango Y Nueva Era, “... parole, musica e ballo si uniscono tramite la pittura in un percorso d’arte intermediale...”, un progetto ideato, realizzato e curato dalla artista Carina Aprile, con il patrocinio del Consolato Generale della Repubblica Argentina, in occasione della 18° Festa dell’Arte di Gravellona Lomellina.
Durante la mostra, la pittrice e musicista italo-argentina renderà omaggio a Piazzolla nel 20° anniversario della sua morte, con esecuzioni dal vivo al pianoforte e proiezioni di video arte. All’interno della mostra, farà da contrappunto ai suoi “Tanghi pittorici”, di recente esposti al Padiglione Italia della Biennale di Venezia, la sua sequenza di quadri ispirati a testi di Maria Elena Walsh ed Ernesto Sabato diventati a livello internazionale simboli della democrazia e della Nuova Era che inizia dopo il drammatico periodo di una delle dittatura più cruente della storia dell’umanità. (Apertura sabato 2 giugno alle 17.00; domenica 3 e 9 dalle 11.00 alle 22.00 e sabato 9 dalle 17.00 alle 22.00).
 
 Informazioni 
Dove: Gravellona Lomellina
Quando: 2, 3, 9 e 10 giugno 2012
Per informazioni: info@festadellarte.com 

 

La Redazione

Pavia, 29/05/2012 (10896)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool