Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 19 settembre 2019 (317) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Il mio nome è... Gioconda
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Fabio Aguzzi. Il poeta della luce
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L'energia dei segni e dei sogni
» Disegnetti ∆
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Vivian Maier. Street photography.

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Colore e tempo
» MathsJam
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» Due elefanti rossi in piazza...
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
» Il romanzo di Baslot
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Prima che le foglie cadano
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
» La bellezza della scienza
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 10891 del 28 maggio 2012 (2440) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Helios tra luce e legno
Helios tra luce e legno
Domenica prossima i Musei Civici di Pavia invitano alla presentazione dell’opera Helios, che Alessandra Angelini ha deciso di donare alla città in occasione della mostra “Prova d’artista. Sperimentazioni tra grafica, segno e colore”.
 
Insieme all’artista interverranno l’Assessore alla Cultura, Gian Marco Centinaio, la Direttrice dei Musei Civici, Susanna Zatti, il critico d’arte contemporanea Fortunato D’Amico e il cav. Enrico Tagliabue, presidente della Tabu SpA.
 
Il lavoro, affascinante e complesso per i passaggi tecnici che ne hanno caratterizzato la realizzazione, è un inno al sole e alla sua capacità di produrre energia, che si sprigiona dalle linee di forza che attraversano la superficie. Il segno tracciato dall’artista moltiplica la propria energia espressiva a partire dalla piccola matrice incisa su linoleum per arrivare alla grande dimensione dei fogli di frassino, passando attraverso la stampa su legno e l’elaborazione digitale. Una capacità di moltiplicazione e rifrazione che guarda ai processi naturali e al tempo stesso all’artificio dell’arte: un incontro tra natura e tecnologia, tra luce e legno.
 
L’opera, straordinaria per qualità artistiche e dimensioni (6 metri di lunghezza per 2 metri e 40 cm di altezza) è stata realizzata tramite una stampa serigrafica a raggi UV su fogli di frassino naturale Tabu. L’immagine deriva a sua volta da un lavoro grafico precedente: una matrice di linoleum incisa con le sgorbie, inchiostrata e stampata su piallaccio di legno. L’opera così ottenuta, di dimensioni ridotte, è stata rielaborata in digitale e stampata con procedimenti serigrafici sui pannelli di frassino, dove l’artista è intervenuta con inchiostro fluorescente e applicazione di foglia oro e rame.
 
Il lavoro è stato progettato nel 2010 nell’ambito della collaborazione tra Alessandra Angelini e l’architetto Alberto Apostoli, in occasione di HOTELANDSPADESIGN, Mostra d’Oltre mare - Napoli 2010. Si inserisce nel percorso di ricerca condotto dall’artista in relazione al materiale legno e alle sue possibili interpretazioni artistiche, che ha visto nascere una forte collaborazione creativa con l’azienda Tabu, la quale in numerose occasioni ha realizzato lavorazioni speciali dei suoi materiali su indicazione dell’artista.
 
Durante la presentazione al pubblico sarà formalizzata la donazione dell’opera ai Musei Civici di Pavia da parte di Alessandra Angelini e annunciata la proroga della mostra “Prova d’artista”, fino al 10 giugno.
 
Alessandra Angelini (Parma, 1953) è titolare della cattedra di Grafica e Tecniche dell’Incisione all’Accademia di Belle Arti di Brera dal 2005. Vive e lavora tra Milano e Pavia. Nel suo lavoro, sperimenta diversi linguaggi espressivi: pittura, incisione, grafica, scultura, fotografia. Di ognuno approfondisce lo studio della tecnica e le possibili associazioni, creando contaminazioni tra procedimenti e opere ibride. Ha partecipato a numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero e le sue opere sono presenti nelle collezioni di importanti musei italiani ed internazionali.
 
 Informazioni 
Dove: Castello Visconteo di Pavia, viale XI febbraio 35.
Quando: domenica 3 giugno 2012, ore 17.30
Ingresso: libero
Per informazioni: tel. 0382/33853
 

Comunicato Stampa

Pavia, 28/05/2012 (10891)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool