Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 15 luglio 2019 (256) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Un capolavoro ritrovato
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Festival di Musica Sacra
» "La nuit profonde"
» Contrasti nel Classicismo viennese
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Festival di Gypsy
» Up-to-Penice
» Note d'acqua
» River Love Festival
» Concerto di pianoforte
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Patti Smith a Pavia
» Estate in musica al Castello
» Sacher Quartet, In viaggio con i Cetra
» Un capolavoro ritrovato
» Sentieri selvaggi, musica d'oggi al Borromeo
» Al Borromeo il pianoforte di Marangoni tra Rossini e Chopin
» Open Day al Vittadini
» Festival di Musica Sacra
» "La nuit profonde"
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 10761 del 20 aprile 2012 (2552) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Il Jazz dell'After Eight 5et
Il Jazz dell'After Eight 5et
L’I.S.S.M. “F. Vittadini”, nell’ambito della Stagione di Musica Antica “I Tesori di Orfeo presenta Classics in Jazz, concerto di musiche di H. Silver e J. Lewis che vedrà protagonisti Gianluca Barbaro - Flauto dolce, Eloisa Manera - violino, Antonio Vivenzio - piano, Stefano Grassi - basso elettrico e Stefano Lecchi - Batteria,  alias AfterEight 5et.

After Eight 5et è un gruppo milanese di recente formazione che sta creando vivace interesse per l'originalità timbrica e di organico.
Il suono antico del flauto dolce e il fascino del violino in un progetto di reinterpretazione dei classici jazz di John Lewis, Horace Silver, Cannonball Adderley, ma anche dei più recenti Pat Metheny e Wayne Shorter.

La formazione in quintetto è un classico nell’ambito della centenaria storia del Jazz, e solitamente prevede una front line composta da sax e tromba, oltre alla sezione ritmica composta da pianoforte, contrabbasso e batteria.
Nel gruppo AfterEight i due strumenti a fiato tradizionali del Jazz sono stati sostituiti da una delle più antiche accoppiate timbriche della storia della musica: flauto dritto e violino, interpretati da due musicisti dotati di una solida formazione ed esperienza anche nel campo della musica classica e antica.
Le sonorità della base ritmica e armonica tipicamente jazzistica vengono così coniugate con timbri e prassi esecutive provenienti dalla tradizione classica europea. Questi elementi, uniti all’utilizzo del basso e del piano elettrico, portano a un risultato complessivo di rara originalità.
 
 Informazioni 
Dove: Ridotto del teatro Fraschini, c.so Strada Nuova, 136 - Pavia
Quando: lunedì 23 aprile 2012, ore 21.00
Ingresso: libero
 
 
Pavia, 20/04/2012 (10761)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool