Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 27 maggio 2020 (937) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Vittadini Jazz Festival 2019
» l'EX|ART Film Festival
» Maggio in musica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 10713 del 10 aprile 2012 (2169) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Via Padova e...
Via Padova e...
Venerdì sera prosegue la stagione Cosmopolitan (io e l’altro) presso il Teatro Motoperpetuo di Pavia, con un appuntamento di particolare rilievo: “Via Padova e... Un percorso multietnico a Milano”, presentato dal Teatro Officina di Milano, con Daniela Airoldi Bianchi e Massimo de Vita.
 
Via Padova è notoriamente un quartiere difficile, con problemi di degrado, conflitti tra diversi gruppi etnici, sfociati purtroppo in episodi di cronaca nera. Ma per il Teatro Officina, tra i promotori di una rete di 50 associazioni che a vario titolo operano in quella zona, Via Padova rappresenta uno straordinario laboratorio di sperimentazione urbana, ricco di umanità, di scambi culturali e di potenzialità artistiche per l’intera città: ed ecco che nasce uno spettacolo “Via Padova e oltre”, andato in scena un anno fa al Piccolo Teatro di Milano, e di cui a Motoperpetuo vedremo alcuni passaggi in video e sentiremo recitare dal vivo brani e testimonianze.
 
Per mesi abbiamo raccolto storie in giro - raccontano Daniela e Massimo - dai primi immigrati meridionali degli anni '60 ai nuovi africani, asiatici, sudamericani e comunitari dell'Est; storie di povertà , di diritti negati, ma anche di speranza e di riscatto, nel segno di una difficile ma possibile integrazione. Da queste voci nasce il testo drammaturgico, il lavoro sui personaggi, l'azione scenica. Abbiamo voluto cantare in questo spettacolo un autentico tesoro di umanità, affinché questa ricchezza sia conosciuta ed apprezzata”.
 
Una serata che si preannuncia stimolante anche per la città di Pavia (dove vivono e lavorano migranti di differenti provenienze) e che sarà condotta da Matteo Canevari, che ha studiato approfonditamente questi temi e opera nell’associazione di teatro sociale Calypso.
 
 Informazioni 
Dove: Teatro Motoperpetuo di via Campari, 72 - Pavia
Quando: venerdì 13 aprile 2012, ore 21.15
Per informazioni e prenotazioni: e-mail: motoperpetuo@tin.it
 

Comunicato Stampa

Pavia, 10/04/2012 (10713)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool