Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 9 dicembre 2019 (414) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Il 'Palio del Bove Grasso'
» Tra boschi e valli d'or...
» Pane e miele in piazza
» Falò di sant'Antonio
» Biscotti di Natale
» ... Bolliti che bontà!
» Valentino: ancora tu?
» E' di nuovo Natale...
» Budino di Natale
» Il salto della rana
» Il candy cane
» Il picnic di Pasquetta
» Vino novello al Castellazzo di Montù Beccaria

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Apre in Varzi Bottega Oltrepò
» BirrArt 2019
» Birrifici in Borgo
» Musei divini
» "Dilecta Papia, civitas imperialis"
» Cioccovillage
» Birre Vive sotto la Torre Chrismas Edition
» Il buon cibo parla sano
» Zuppa alla Pavese 2.0
» Autunno Pavese: tante novità
» 18^ edizione Salami d’Autore
» Sagra della cipolla bionda
» Sagra della ciliegia
» Pop al top - terza tappa
» Birre Vive Sotto la Torre
 
Pagina inziale » Tavola » Articolo n. 106 del 9 dicembre 2002 (11842) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
I san sirini
I san sirini

Ricevere in regalo la torta Paradiso - il dolce simbolo di Pavia - fa sempre piacere... la torta, infatti, bene si adatta a tutte le feste: da Natale a Pasqua, dal compleanno al te pomeridiano!
Ma il 9 dicembre, giorno di San Siro, patrono e primo vescovo della nostra bella città, la torta paradiso passa in secondo piano, per lasciare la gola ai san sirini!

Cosa sono i san sirini?
Sono dei dolcetti così cremosi e così grassi che quando il cervello percepisce che stiamo per addentarli immediatamente scongiura qualsiasi attacco di crisi ipoglicemica!
Ma no, non è vero!

I san sirini o pane di San Siro è un dolce di pan di Spagna al cacao, inzuppato di rum, farcito con crema di burro alla nocciola e infine ricoperto da una glassa di zucchero al cacao decorata con la scritta "San Siro".

In questo periodo le pasticcerie locali ne sfornano a centinaia, proprio in concomitanza con la festa di San Siro, che secondo la tradizione fu quel ragazzino a portare al Nazzareno le ceste contenenti i cinque pani e i cinque pesci per il miracolo della moltiplicazione.
Ecco perché nella festa a lui dedicata è uso mangiare, a ricordare il sacro avvenimento, il pane di San Siro.

 
 Informazioni 
 

Davide Mattei

Pavia, 09/12/2002 (106)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool