Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 1 giugno 2020 (966) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Vittadini Jazz Festival 2019
» l'EX|ART Film Festival
» Maggio in musica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» Gran Consiglio (Mussolini)
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 10592 del 7 marzo 2012 (2182) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
8 marzo: viva le donne, ma anche il cinema a Pavia!
8 marzo: viva le donne, ma anche il cinema a Pavia!
Si chiude con un gran finale sui generis questa 12^ edizione di SP’012 Sguardipuri duemilaUNDICIduemilaDODICI, rassegna cinematografica di registi/film, attori /autori, critici/workshop a Pavia: un gran finale tutto al femminile.
 
...Come il pane, infatti – il titolo annuale di questa manifestazione – vuole celebrare alla sua maniera, ancora una volta con cinema buono anzi ottimo ma, perché no, anche al femminile e soprattutto senza retorica, la data dell’otto di marzo, universalmente riconosciuta come Giornata Internazionale della Donna.
 
Per realizzarla naturalmente è stata indispensabile la collaborazione del Comune di Pavia, settore marketing territoriale e cultura con Medusa Film, home entertainment ed i contributi della Provincia di Pavia, settore beni e attività culturali, di CIE attività culturali e dell’associazione Cinetica Film Club.
 
Ecco allora il programma di questa 16esima e veramente eccezionale giornata all’insegna di Cinema e/è Donna.
E cominciamo dalla sede, che non ci piace dare per scontata: la storica - e speriamo ancora per molto tempo ancora - sede del cinema di cultura a Pavia multisala Corallo Ritz di via Bossolaro di fianco a Piazza Duomo.
 
Alle 16.00 si parte con Venere nera di Abdel Kechiche, Francia Italia, Belgio 2010, 166’.
È la storia della vita della “Venere ottentotta”, com’era stata soprannominata Saartjie Baartman, una giovane donna nera della tribù “Khoe Khoe” dell’Africa del Sud, il cui fisico particolare, dominato da una palese steatopigia, divenne un’attrazione irresistibile e stupefacente per i francesi dei primi dell’800.
Lo spettatore non accede mai a una dimensione che stia al di là dei fatti. Che si accumulano, sfiancano. Ma è proprio nella durata che quel corpo opaco teso all’annullamento, nell’alcol, nella malattia, nella mistica svuotata della danza e del sesso, ci dice qualcosa di Sarah: dettagli, perchè l’arte di Kechiche non ha la presunzione di comprendere la donna, chiudendola in categorie. Un film coraggioso, originale e giustamente antirazzista.
 
Alle 19.00 seguirà Student services di Emmanuelle Bercot, Francia 2010, 103’.
Che succede se vuoi studiare all’università, ma non hai i soldi per farlo? Lo racconta senza vergogna una ragazza al di là delle Alpi in un romanzo scandalo. Lo filma con partecipazione e rigore un’altra donna per la Tv francese.
Il film è così “giusto” da approdare allo schermo dei cinema e ai palchi dei premi dei festival: una storia ordinaria e sconvolgente.
 
Alle 20.45 ci risolleviamo il morale con la commedia Le donne del 6° piano di Philippe Le Guay, Francia 2011, 106’.
Sei un borghese cui non mancano soldi, “cose” e famiglia? Allora devi soltanto trovare la felicità!
 
Chiudiamo il tutto con Io sono Li di Andrea Segre proiettato alle 22.30 sempre al Corallo.
Il film, di produzione franco-italiana è stato appena presentato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia nel settembre 2011 ma naturalmente è ancora inedito da noi, poveri “pavesini”.
Come vivono, lavorano, amano i cinesi da noi in Italia? Segre, da ottimo ex-documentarista ce lo racconta con garbo.
Un film originale, soprattutto per il panorama italiano. Un grande successo di pubblico, osannato anche dalla critica.
 
E chiudiamo con Beuys allora, vero angelo laicamente custode di questa edizione di Sguardi Puri:
Proteggi la fiamma, perché se non la si protegge, prima che ce ne rendiamo conto il vento la spegnerà...
 
 Informazioni 
Dove: multisala Corallo Ritz di Via Bossolaro - Pavia
Quando: giovedì 8 marzo 2012, ore 16.00, 19.00, 20.45 e 22.30
Ingresso: per ogni proiezione ingresso intero 5, ridotto 4, anziani 3 euro.
 

Roberto Figazzolo

Pavia, 07/03/2012 (10592)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool