Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 28 settembre 2020 (890) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Ciao Franco
» In ricordo di una amica
» Ciao "Lulu"
» Vito Pallavicini: è volato nel suo “Azzurro”
» E’ mancato Sergio Bardotti
» Sogni e Tradimenti
» Chemical Blend
» Marco Zappa: InGiroUnaVita
» Francesco Garolfi :The Blues I Feel
» Addio Gene Pitney
» Vigevano ed il Cagnoni!

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 1054 del 13 maggio 2003 (4400) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Mortara ed il suo teatro
Foto d'epoca del teatro Vittorio Emanuele

E' recentemente ritornato a far parlare di sé un piccolo teatro... non il Fraschini di Pavia o il Cagnoni di Vigevano, ma il Vittorio Emanuele di Mortara!

Le cronache raccontano che la necessità di costruire un teatro venne ai più importanti proprietari terrieri lomellini, riunitisi nel 1843 a Mortara per costituire l'Associazione Agraria della provincia di Lomellina. A quei tempi molti erano i casati milanesi che avevano possedimenti terrieri nei territori lomellini e, un po' per consolidare l'importanza e la continua crescita dell'attività agricola della zona, un po' per creare occasioni mondane che tanto gradivano le consorti dei signorotti milanesi e non, si decise che Mortara doveva avere la sua "Piccola Scala" dove applaudire opere, pièce teatrali, ma anche poter sfoggiare le toilette da sera e fare salotto.

Ed ecco che il 17 marzo 1843 si costituita la società, formata da 40 azionisti, incaricata di realizzare il teatro. Subito occorreva stabilire l'ubicazione del teatro, la commissione che dirigeva i lavori individuò un'area chiamata l' "Orto di Santa Croce", che il consiglio comunale le vendette per la non trascurabile cifra di lire 1.200! Tre anni dopo, il 1846, i lavori del teatro su progetto dell'ingegnere mortarese Cesare Braccio, furono completati: spesa complessiva 134.421 lire.

Il risultato finale fu davvero d'effetto: tre ordini di palchi per un totale di 52 davanzali coperti di velluto rosso, la "Leda del Cigno" affrescata dal pittore Cesnedi sul soffitto del ridotto, il sipario con un dipinto di Valtorta e due grandi angeli musicanti, ai lati dell'uscita, dello scultore Romano.
L'inaugurazione, il 9 settembre 1846, con l'opera verdiana "Ernani" con protagonisti il tenore Sinico ed il soprano Taccani, tra i più celebre dell'epoca.

Otto anni dopo gli azionisti cedono il teatro al Comune per lire 21.296, a testimonianza del fatto che la stella non era brillata per molto tempo....Diverse le opere e le prose che, comunque, si susseguono da Verdi a Mascagni, da Rossini a Boito, poi nel 1928 il sipario cala definitivamente.

Testimone degli anni della guerra e del dopoguerra, tra dichiarazioni di inagibilità e di offerte di restauro, il teatro di Mortara negli anni '50 '60 ha ancora qualche sprizzo di vita con il leggendario concerto di Mina che proprio qui ricevette dal fisco l'ingiunzione di pagamento delle tasse arretrate, causa del suo trasferimento in Svizzera.

Speriamo veramente che questo grazioso teatro ritorni a illuminarsi al più presto per raccontare di opere, pièce teatrali, pettegolezzi, mondanità e soprattutto di cultura del nostro tempo.

 
 Informazioni 
 

La Redazione

Pavia, 13/05/2003 (1054)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool