Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 21 febbraio 2018 (627) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Urban Walking nel capoluogo lombardo
» F. Battiato - Una bella storia
» F. Battiato - Una bella storia

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» 1^ Fiera del disco
» Siamo sulla stessa barca
» I regali di Natale
» Silvia canta il Musical
» La bellezza del Silenzio
» Una sola musica per Pavia e Russia
» E pensare che c'erano Gaber e Jannacci...
» Sotto le stelle, 23^ edizione
» Festa dl Ticino 2017: ANNULLATA DATA 9/09/17
» Ascoltare le immagini
» Nek - Unici Tour
» La Vita che si Ama Tour
» Concerto del Quartetto Genovese
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Festival Borghi&Valli 2017
 
Pagina inziale » Musica » Articolo n. 10456 del 30 gennaio 2012 (4923) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Quattro chiacchiere a casa di Drupi
Quattro chiacchiere a casa di Drupi
(intervista esclusiva)

Vi ho detto di come, scrivendo l’articolo sul disco di Drupi e i New Trolls, mi fossi accorto che da troppo tempo non avevo notizie “fresche” su di lui; così avevo deciso di contattarlo via mail.
Detto fatto, alla mail è seguita una telefonata “Sono a Pavia per qualche giorno. Passa a trovarmi quando vuoi”.
E così, giovedì 20 Gennaio, eccomi lì, seduto al tavolo della cucina di casa sua a sorseggiare un caffè che Dorina (sua compagna nella vita e nella musica) ci aveva preparato.
Si chiacchiera del più e del meno, di amici e conoscenti, di musica e musicisti; poi ci trasferiamo nel piccolo studio di registrazione che si è allestito nella mansarda.
 
- “Allora, cosa vuoi sapere?”
- Tutto! Come sono andati i concerti a Praga, Mosca, San Pietroburgo? E il nuovo disco…a che punto è?
 
All’Est le cose gli vanno molto bene: è una star di prima grandezza (a questo proposito, vi consiglio di andarvi a vedere il delizioso video di Sambariò Drupi-Ciack si canta-regia di Giorgio Bonelli su UTube, girato a Praga) e, parlando di questo mi fa ascoltare un brano inciso con Ron e un cantante ceco che è stato inciso in serie limitata su CD regalati al termine di grandi concerti, legati a palloncini liberati sul pubblico. Non ne esiste più neanche una copia, ma lui ha la registrazione: è una divertente versione in chiave rock di un vecchio brano di Don Backy “Amico”.
 
- “A proposito” mi dice con un gran sorriso “ti faccio ascoltare una chicca assoluta: è un brano che ho inciso in diretta, durante le prove della sua trasmissione, con Stefano Bollani. Solo voce e pianoforte”.
È un brano veramente molto bello.
- “forse lo inserisco nel nuovo disco… non so… ci devo pensare
 
- Se non lo fai… sei matto – sbotto io – ma, e il resto del disco?
 
- “Aspetta, a proposito di Bollani, te ne devo raccontare una bella! Un giorno mi telefona il direttore di un conservatorio della Calabria e mi chiede se voglio tenere uno stage per i suoi studenti. Sorpreso, gli rispondo che sì, potrei anche farlo per parlare del mondo musicale, ma preferirei essere accompagnato da qualcuno più ferrato sulla musica scritta; e gli propongo Stefano Bollani. Il direttore mi ringrazia e mette giù. Io telefono a Bollani, il quale mi conferma la sua disponibilità. Dopo un giorno, mi richiama questo direttore e mi dice che il corpo insegnante ha approvato la mia scelta ma non vogliono Bollani perché dicono che è uno che non sa armonizzare e che potrebbe influenzare negativamente gli studenti! Ma ti rendi conto??! Bollani!! Gli ho buttato giù il telefono e non mi sono più fatto sentire”.
 
- Cose da pazzi! Ma torniamo al disco
 
- “Con calma; procedo con calma. Prima di tutto perché il chitarrista…è un fenomeno…che sta lavorando con me è andato in tour con la Pausini (si tratta di quel Nicola Oliva di cui vi ho parlato tempo fa n.d.a.) e quindi devo aspettare i momenti in cui è a casa. Poi perché ho deciso che non mi importa più niente di cercare di fare la musica commerciale, per vendere; voglio fare quello che piace a me…e tu lo sai che mi piace il blues, mi piace la canzone d’autore americana di un certo tipo…adoro Tony Joe White e l’ultimo Johnny Cash. E quindi…ma, aspetta, faccio prima a farti ascoltare qualche pre-mix dei brani nuovi…
 
Comincia a smanettare sul mixer, schiaccia bottoni, clicca icone, bofonchia “eppure doveva essere qui..”, finchè, finalmente, trova quello che stava cercando.
L’ascolto dei nuovi brani è sorprendente!
Drupi ha adottato tonalità più basse, i testi sono più recitati e meno urlati. C’è molto più pathos in quello che propone e anche i testi sono più profondi, più meditati.
Gli arrangiamenti sono più scarni, essenziali, più moderni. Sopravvive ancora qua e là qualche traccia dell’antico sentore melodico, ma sono le parti che lo infastidiscono
 
- “Questo inciso non mi convince; mi sa che lo butto via. Devo cercarne un altro che sia più in continuità con la strofa
 
Continuo l’ascolto di altri brani. Mi scruta da sopra gli occhiali e, quando capisce che quello che sto ascoltando mi piace, eccome, sorride compiaciuto.
Il disco si chiamerà “Ho sbagliato secolo”, come una delle nuove canzoni
 
- Lo chiami così per tenerti in linea con “Fuori Target”?
 
- “Esatto”!
 
E sorride sornione.
Dopo un paio di ore (e un certo numero di sigarette) ci salutiamo.
All’ultimo minuto mi ricordo di scattagli una foto davanti al mixer. Se ne accorge e
 
-“Apetta, ostia, che mi tolgo gli occhiali
 
Gli faccio un’altra foto (non è che sia una meraviglia) e me ne vado.
Ci siamo rivisti, dopo pochi giorni, al funerale di Paolo. L’aveva accompagnato in tournè per vent’anni, come tecnico del suono.
In quest’occasione (è strano come nei momenti più tragici, l’attenzione si soffermi sui particolari più assurdi) mi sono reso conto che stavo guardando (per la prima volta, dagli anni ’60) il complesso delle Calamite ancora una volta insieme. Al funerale c’erano tutti: Giampiero Anelli (Drupi), Antonio Tacchinardi, Marino Sensi e Peo Rinaldi.
 
 Informazioni 
 

Furio Sollazzi

Pavia, 30/01/2012 (10456)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool