Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 9 dicembre 2019 (479) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» BirrArt 2019
» Torre in Festa
» Festival dei Diritti 2019
» Ticino EcoMarathon
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» “Barocco è il mondo” Sbarco Sulla Luna
» Non solo Cupola Arnaboldi – Pavia fa!
» Festa del Ticino 2019
» Scarpadoro di Capodanno
» Giornata del Laureato
» Africando
» Palio del Ticino
» BambInFestival 2019
» RisvegliAmo la Relazione: Io e l'Ambiente – II edizione
» Festa del Roseto
» Festa di Primavera: Mostra dei Pelargoni
» Next Vintage
» L'Università diventa una palestra
» GamePV

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Mercatino del Ri-Uso a Borgarello
» Tracce
» IT.A.CÀ
» Una chiesa-museo tra Rinascimento e Barocco
» Mercatino del Ri-Uso – Nuova Vita alle Cose
» A tu per tu con l’antico Egitto
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 10435 del 19 gennaio 2012 (2304) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Sant’Antonio Abate e la benedizione degli animali
Sant’Antonio Abate e la benedizione degli animali
Sant’Antonio d’Egitto (suo Paese d’origine) o Sant’Antonio l’Anacoreta è più noto come Abate perché a lui di deve la costituzione della comunità monastica, il cui superiore e padre spirituale, è per l’appunto l’abate.
 
Ci si rivolge a questo Santo per chiedere la guarigione da gravi malattie, per invocare la protezione di tutti coloro che hanno a che fare con il fuoco e degli animali domestici.
Nella sua iconografia, lo si vede spesso raffigurato con accanto un maiale. Questo perché, secondo la tradizione, l’ordine degli Antoniani poteva allevare maiali all’interno dei centri abitati (dove circolavano liberamente con al collo una campanella), poiché il grasso di questi animali era usato dalla comunità come unguento per gli ammalati colpiti dal fuoco di Sant'Antonio.
 
La Chiesa cattolica lo festeggia il 17 gennaio, giorno in cui tradizionalmente vengono benedetti gli animali e le stalle affidandoli al Santo.
Domenica prossima, proprio dando seguito a questa usanza, gli agricoltori e la Parrocchiadi Lungavilla, organizzano la Festa del Ringraziamento.
Il programma della manifestazione, che per tutta la giornata vedrà esposti i mezzi agricoli e allestito anche un mercatino con i prodotti del territorio, prevede inoltre la celebrazione della messa in Chiesa, alle 11.00, la benedizione degli animali e dei mezzi agricoli, alle 12.002 e, a seguire, il pranzo presso l’auditorium Casa del Giovane.
Nel pomeriggio, alle 14.30, si terrà l’esibizione del gruppo folkloristico di canti popolari “El Canfin”, reduci dai successi delle trasmissioni in onda su Telelombardia e Antennatre.
Dalle 16.00, poi, verranno premiati i vincitori del concorso di disegno per bambini sul tema “L’uomo e la terra”.
 
Anche Zinasco festeggia nello stesso giorno. Il programma si aprirà alle 9.00, con la partenza da Piazza Vittoria (Zinaso Vecchio) della 36^ corsa di Sant’Antonio, corsa podistica non competitiva che si snoda su 3 percorsi di 6, 13 e 19 chilometri; libera a tutti e che a tutti gli iscritti offrirà un panino con cotechino e servizio ristoro.
Nel pomeriggio, alle 14.30 processione con il Sant’Antonio Abate per le vie del paese, accompagnata dalla banda Iris di Sannazzaro. All’arrivo della processione in piazza si terrà la benedizione e la distribuzione dei salamini benedetti, cotti nei pentoloni di rame secondo tradizione.
Durante tutta la giornata, la piazza sarà animata da bancarelle con prodotti tipici, presso la sala consigliare si potrà visitare un’esposizione di quadri, orologi a cucù e oggetti antichi che hanno fatto parte della vita quotidiana del paese e presso l’oratorio sarà allestita l’annuale pesca di beneficienza.

 

 
 Informazioni 
Dove: Lungavilla
Quando: domenica 22 gennaio 2012, dalle 11.00
Per informazioni: tel. 339/1203187
 
Dove: Piazza della Vittoria - Zinasco Vecchio
Quando: domenica 22 gennaio 2012, dalle 9.00
 

La Redazione

Pavia, 19/01/2012 (10435)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool