Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 1 giugno 2020 (1261) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Vittadini Jazz Festival 2019
» l'EX|ART Film Festival
» Maggio in musica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Nel nome del Dio Web
» Incontro al Caffè Teatro
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 10415 del 10 gennaio 2012 (5531) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
...Come il pane: il cinema fa festa!
...Come il pane: il cinema fa festa!
Sguardi Puri compie dodici anni. Nata nel 2000 come rassegna cinematografica atipica per Pavia, con l’assunto di portare anche in provincia, non solo buoni film, ma chi il cinema lo pensa, lo dirige, lo scrive, lo interpreta, lo critica, lo promuove, lo distribuisce, in una parola chi il cinema “lo fa”, oggi SP è un pre-adolescente bizzoso.
A dodici anni ha già conquistato molti amici su Facebook, uno striscione in piazza della Vittoria, più di 84mila risultati su Google –provate per credere – e c’è proprio il rischio che si monti la testa…
 
Ecco allora i ritardi di quest’anno, ecco gli annunci contraddittori, ecco finalmente il programma del 2012.
Chi ci ha lavorato già lo sapete: il Comune di Pavia Settore marketing territoriale e cultura, Medusa film, Home entertainment, la Provincia di Pavia Settore beni e attività culturali, CIE attività culturali e la mia immancabile associazione culturale, cinetica film club.
Il titolo vuol essere evocativo: “…come il pane”.
Che il cinema sia questo, voglia essere questo, chi può negarlo?
Buono, vero, autentico, e ancor più buono se condiviso. Ecco il cinema che ci piace. Ecco quello che vedrete in Sguardi Puri.
 
Una frase del grande Joseph Beuys ci deve guidare: “Proteggi la fiamma, perché se non la si protegge, prima che ce ne rendiamo conto il vento la spegnerà...”.
Ci voleva la crisi per renderci ancora più consapevoli della nostra pochezza? Chi nel mare magno dell’informazione totale può ambire a salvarsi da solo?
Siamo ciò che vediamo ancor di più di ciò che mangiamo. E se vediamo solo volgarità, bassezze e banalità che cosa possiamo ambire ad essere?
Ma bando alle ciance, diamo un’occhiata ai film.
 
Dopo le feste natalizie si riprende alla grande con le lezioni di cinema in una sezione che abbiamo provocatoriamente chiamato: “I più belli del mondo”.
La prima sarà martedì 10 gennaio alle 14.30 in Santa Maria Gualtieri e si intitolerà: A partire da Quarto Potere di Orson Welles, Usa 1941, 119’. Una lettura filmica dell’opera considerata dalla maggioranza dei critici il miglior film mai girato nella storia del cinema.
 
Poi giovedì 12 al cinema Politeama un’altra anteprima nazionale direttamente da Venezia 2011: alle 21.00 La Talpa - Tinker Tailor Soldier Spy di Tomas Alfredson, GB Francia Germania 2011, 127’.
Dal romanzo di Le Carrè il regista di Lasciami entrare accarezza il successo a Venezia 2011 con questo spymovie di estrema tensione. Un Gary Oldman da urlo. Un film da brivido.
 
E si continua a “leggere il cinema” martedì 17, stesso luogo stessa ora, con A partire da La Morte corre sul fiume di Charles Laughton, USA 1955, 93’. Robert Mitchum, Shelley Winters e Lillian Gish nella favola nera più famosa e misconosciuta al mondo. Il secondo miglior film della storia del cinema di tutti i tempi. Probabilmente il primo quanto a non conoscenza da parte del pubblico.
 
Giovedì 19 alla multisala Corallo Ritz sarà la volta di Sguardi Puri – finché sei giovane…. Alle 20.00 “Presentazione video sulla legalità dei licei di Pavia”: l’occasione per parlare di un argomento scomodo. Cosa pensi delle regole se hai sedici anni?
A seguire Tomboy di Céline Sciamma, Francia 2011, 84’. Perché tutto è più difficile se nasci “femmina”. Adolescenziale.
E Sguardi Puri speciale Shoah con Il debito - The Debt di John Madden, USA 2010, 114’ a chiudere la serata alle ore 22.30. Che succede quando tutti pensano che sei un eroe e solo tu sai che non è vero? Intrighi internazionali virati all’Olocausto. Di suspense.
 
Il workshop di martedì 24 s'intitolerà A partire da La regola del giocodi Jean Renoir, Francia 1939, 110’. Il mondo e la società non cambieranno mai. A prezzo di nessuna rivoluzione. Cinico ed autentico. Dal figlio del grande pittore impressionista il più bel film mai girato in Francia.
 
Con giovedì 26 gennaio s’inaugura un’altra novità di questa edizione di SP: le visioni pomeridiane. Per venire incontro al pubblico che non ama o non può uscire di sera ecco che il film in programmazione in serata, viene proposto anche nel pomeriggio del giorno stesso.
Per Sguardi Puri - restare insieme, alle 16.00 e alle 21.00, Una separazione di Asghar Farhadi, Iran 2011, 123’. Il neorealismo iraniano colpisce al cuore anche e soprattutto in Occidente. Per molti il miglior film del 2011. Vero.
 
Ma siamo a meno di metà delle proposte…
 
Martedì 31 A partire da M il mostro di Düsseldorf di Fritz Lang, Germania 1931, 117’. Anche nel più tremendo misfatto di cronaca nera può nascondersi il soggetto per un film epocale. Semplice, pulito, geniale.
 
Giovedì 2 febbraio di nuovo al cinema per Sguardi Puri uguale è diverso, alle 16.00 e alle 21.00, Il villaggio di cartonedi Ermanno Olmi, Italia 2011, 87’. Un vecchio prete e la sua chiesa in disarmo. I nuovi tempi e la morale di sempre. Da Venezia 2011 il grande vecchio di Asiago ci regale un’altra lezione di etica. Attuale.
 
Poi si torna “a lezione” martedì 7A partire da La donna che visse due volte”di Alfred Hitchcock, USA 1958, 128’. Dark lady spietate e doppi inquietanti, melodramma e giallo, colori sgargianti e caratteri in tema: è proprio Hitch, è davvero Vertigo. Sospeso.
 
Giovedì 9, per Sguardi Puri a volte accadono, alle 16.00 e alle 21.00, Miracolo a Le Havredi Aki Kaurismäki, Finlandia Francia Germania 2011, 93’. La poesia flemmatica e rassicurante del grande regista finlandese. Uno spaccato delle nostre grandi città. La storia di alcuni disperati molto, ma molto più felici di noi. Taumaturgico.
 
Si continua con Sguardi Puri voglio sapere, che giovedì 16 Sguardi Puri, sempre in doppia programmazione, proporrà L’altra verità di Ken Loach, Gran Bretagna Francia Italia Belgio Spagna 2010, 109’. Verve politica e forza drammatica nell’ultimo lavoro di Loach. Perché se cinema è conoscenza il “suo cinema” diventa consapevolezza. Militante.
 
Giovedì 23 febbraio, per “Sguardi Puri sogno o son desto?”, pomeriggio e sera con Faust di Aleksandr Sokurov, Russia 2010, 134’. Il patto col diavolo è sempre e solo una “questione di tempo”. Atmosfere incantate, luci surreali ed un’umanità riconoscibilissima. É l’eredità del grande Tarkovskij, è il Leone d’oro all’ultima Mostra del Cinema di Venezia. Onirico.
 
Giovedì 1° marzoSguardi Puri poesia”, Melancholia di Lars Von Trier, Danimarca Svezia Francia Germania 2011, 130’. Una tragedia immane. Un destino segnato. La vita che scorre. Forse Von Trier è finalmente uscito dalla grande crisi di Antichrist? Spettacolare.
 
E giovedì 8 marzo, come durante i migliori giochi pirotecnici, il gran finale con la Maratona Donna. Sguardi Puri donne: dall’alba al tramonto presenterà alle 16.00 Venere nera di Abdel Kechiche, Francia Italia Belgio 2010, 166’. La venere ottentotta ed il suo mito hanno ancora tanto da dirci. Coraggioso, originale e giustamente antirazzista.
Alle 19.00 Student services di Emmanuelle Bercot, Francia 2010, 103’. Che succede se vuoi studiare all’università ma non hai i soldi per farlo? Da un romanzo scandalo è il caso cinematografico del cinema d’oltralpe. La prostituzione? Un lavoro come un altro. Sconvolgente.
Alle 20.45 Le donne del 6° piano di Philippe Le Guay, Francia 2011, 106’. La felicità? Vedi al piano di sopra!
E alle 22.30 Io sono Lì di Andrea Segre, Francia Italia 2011, 100’. Come vivono, lavorano, amano i cinesi da noi in Italia? Segre, da ottimo ex-documentarista ce lo racconta con garbo. Da Venezia 2011 un grande successo di pubblico. Elegiaco.
 
Come chiudere il tutto? Immodestamente citando il fatto che ne rimango l’umile artefice per idea, programma, immagine e schede che sono sempre a mia cura, e, infine, con una parola sui prezzi di accesso alle manifestazioni: ingresso intero 5, ridotto 4, anziani 3 euro. Gratuito, invece, l’ingresso ai workshop.
SP’012- Sguardi Puri, registi/film critici/workshop a Pavia è una rassegna ideata e curata da roberto figazzolo con Comune di Pavia Settore Cultura, Provincia di Pavia, Settore Beni e Attività Culturali e con l’amicizia di Luciana Migliavacca.

 

 
 Informazioni 
Dove: anteprima di giovedì 12 al Politeama (c.so Cavour), altre proiezioni alla multisala Corallo Ritz (via Bossolaro), workshop in Santa Maria Gualtieri, p.zza Vittoria - Pavia
Quando: nelle date indicate, workshop sempre alle 14.30, proiezioni dal 26 gennaio in duplice programmazione alle 16.00 e alle 21.00
Ingresso: gratuito ai workshop, intero 5, ridotto 4, anziani 3 euro alle proiezioni.

 

Roberto Figazzolo

Pavia, 10/01/2012 (10415)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool