Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 17 febbraio 2019 (390) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Storia di un violino
» Fiori musicali per voce e pianoforte
» Festival del Ridotto
» I regali di Natale
» Una sola musica per Pavia e Russia
» La Vita che si Ama Tour
» Mario Biondi "Best of Soul Tour 2017"
» Edoardo Bennato al Vigevano Summer Festival
» Steve Hackett in tour a Vigevano
» Paola Turci a Estate in Castello
» Punti Critici in Concerto
» Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart
» Il Coro della Scala in duomo a Pavia
» Nei Luoghi Elettroacustici
» God’s Angels in concerto
» Ultime Notti Acustiche
» Latin jazz a Romagnese
» Statuto in concerto
» Sugarpie & The Candymen
» For those I never knew

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» "I fuori sede"
» Scarpette rosse
» BuioBù
» ‘Cinema d’autore’
» Andiamo(Storie di viaggi)
» Professore, non faccia poesia!" - Storie di scuola
» Balestre Svizzere
» La banalità del male - Paola Bigatto
» Yossl e Peter, l’invidia di Caino
» MIMOries
» I Fratelli Lehman
» Pinocchio, Le Avventure di un sognatore
» Il Gabbiano
» Giacomina e i fagioli magici
» Al cinema insieme
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 10386 del 19 dicembre 2011 (2022) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Da Bach ai giorni nostri
Da Bach ai giorni nostri
Il gruppo musicale Sconcertando Quartet proveniente da Monferrato Casalese presenterà, appena dopo Natale, “Da Bach ai giorni nostri”, viaggio sonoro dalla musica barocca alla musica leggera.
 
Il quartetto di fresca formazione, nasce dall’incontro di quattro musicisti di diversa formazione con un’unica grande passione ed obiettivo: far amare la musica a tutto il pubblico.
Il territorio del quartetto è la musica senza confini, un infinito viaggio tra i mondi possibili, le culture, gli stili, le tradizioni, tenendo gli ascoltatori costantemente attenti e curiosi, con l’orecchio teso al suono e al piacere dell’udire.
Un nuovo modo di ascoltare capolavori della storia che si intrecciano senza barriere, usando strumenti “classici”, sottolineando che il grande fascino della musica è proprio quello di non avere limiti.
 
In questo concerto, il quartetto propone  un repertorio un po’ particolare, non tanto per il tipo di musiche, ma per aver cercato di creare uno spettacolo diverso dal solito, qualcosa di forse mai visto, ma allo stesso tempo leggero e di piacevole ascolto per tutti. Lo scopo infatti è quello di analizzare il ruolo della musica nella vita dell'uomo, con i suoi vari cambiamenti nell'arco dei secoli.
Il repertorio musicale parte dall'epoca Barocca e quindi con Bach, passando per il Blues e lo Swing, dopo di che viene presa in considerazione la musica degli anni '30, la musica leggera con la scuola napoletana, quella genovese ed infine viene analizzato il ruolo della musica nelle colonne sonore dei film.
 
Prima di eseguire i brani, verrà fatta una breve presentazione dell'epoca storica musicale in cui si colloca quel tipo di brano  per rendere più chiaro al pubblico quale era il ruolo della musica in quel dato periodo.
 
 Informazioni 
Quando: lunedì 26 dicembre 2011, ore 15.30
Dove: Teatro Besostri, Via Matteotti, 33 - Mede
Biglietti: da 10 a 15 euro
 
 
Pavia, 19/12/2011 (10386)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool