Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 16 dicembre 2019 (220) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Severino Boezio: la filosofia tra religione e poesia
» Le carte di Eugenio Montale negli archivi italiani
» La famiglia contemporanea: un ritratto a colori
» Studi sull'alto medioevo pavese
» Natuzza Evolo-Mistero di una vita
» La pomella genovese
» Sostenibilità energetico-ambientale e università
» Le chiavi nascoste della Musica
» Cellule, Reti e Matematica
» Dimensioni Rurali a convegno
» La cultura: una risorsa o un costo?
» Cyber-Etico
» Bambini speciali
» La bici... di Leonardo
» Muoversi in bici in città: potenzialità e fattori di criticità
» Il Consumo di Suolo: il punto, 3 anni dopo
» Il Rischio idrogeologico in Oltrepò Pavese
» Anticorpi di legalità al contagio mafioso
» Storia e storie
» Donne in economia e in politica

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
» Leonardo e la Via Francigena a Pavia
» Mercatino del Ri-Uso a Borgarello
» Tracce
» IT.A.CÀ
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 10325 del 1 dicembre 2011 (4874) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Sviluppo turistico della città di Pavia: vocazioni e prospettive
Sviluppo turistico della città di Pavia: vocazioni e prospettive
La città di Pavia è caratterizzata dalla compresenza di una varietà di potenziali elementi di attrattività: patrimonio artistico-culturale, valenze ambientali e paesaggistiche, buona accessibilità, tipicità enogastronomiche legate al territorio, presenza di importanti attrattori di flussi di visitatori come Università e Policlinico, vie tematiche: religiose, ciclabili e d’acqua.
Pavia si trova, infatti, al centro di tre importanti cammini: quello di S. Martino de Tours, quello di S. Agostino e la Via Francigena ed è, inoltre, stata cofondatrice del Circuito Città d'Arte della Pianura Padana e con la Provincia è inserita nel Sistema turistico Po di Lombardia.
 
Nonostante ciò, la città fatica, ancora oggi, ad individuare una “visione del territorio” che sappia utilizzare in maniera efficace la leva turistica come fattore di sviluppo economico e sociale.
La creazione di occasioni di conoscenza del patrimonio diversificato della città di Pavia e della sua valorizzazione, anche in chiave turistica, è un elemento di riflessione ed una esigenza emersa a più voci.
 
Il convegno in programma venerdì e sabato si pone come primo obiettivo quello di stimolare il dibattito tra attori istituzionali, operatori del settore turistico e associazioni di categoria sulle “potenziali vocazioni” della realtà locale, anche attraverso il confronto con città che per caratteristiche demografiche e strutturali, per specificità e attrattività artistico-ambientali possano presentare esperienze e buone pratiche anche qui (ri)percorribili.
 
Il Convegno è anche occasione per “lanciare” le Giornate europee del Turismo 2012, nelle quali Pavia sarà Capitale europea del turismo religioso e culturale.
 
 Informazioni 
Dove: 2 e 3 dicembre 2011, venerdì dalle 10.00, sabato dalle 9.00
Quando: Palazzo del Broletto, via Paratici, 21 - Pavia
Per informazioni: e-mail: turismo@comune.pv.it - tel. 0382.079943, e-mail: segreteria@fondazioneromagnosi.it - tel. 0382.539676
Il programma completo è disponibile sul sito del Comune, promotore del Convegno
 

Comunicato Stampa

Pavia, 01/12/2011 (10325)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool