Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 10 dicembre 2018 (407) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Birre Vive sotto la Torre Chrismas Edition
» IV Marcia dei diritti dei bambini e dei ragazzi
» Festival dei Diritti
» Ticino Ecomarathon
» Mostra dei Funghi
» Autunno Pavese: tante novità
» Marathon Vigevano Pavia
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Made in Pavia
» Sport Exhibition
» Antiche cultivar tradizionali locali lombarde ortive
» Pavia: Settimana Europea della Mobilità
» Festa del Ticino
» Agostissimo
» Veterane e 500 tra le risaie
» Palio del Ticino
» Casei Medievale 2018
» 22^ Edizione dell’Esposizione Cinofila Lomellina
» Porte Aperte alle Imprese
» La Giornata del Naso Rosso

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
» Letizia Moratti ospite al Nuovo
» Giornata Goldoniana
» UniPV Innovation - Mission Impossible: Fundraising
» L'esperienza costituzionale di uno storico del diritto
» Raccontare il territorio pavese fra banche e imprese locali
» Pavia ricorda Johann Peter e Joseph Frank
» Matteo Bussola: A Contemporary Storyteller
» Incontro con Raffaele Cantone
» Il cellulare ci spia…
» La molecola delle emozioni
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 10318 del 30 novembre 2011 (2309) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Giornata Goldoniana
Giornata Goldoniana
Giovedì 1 dicembre, il Collegio Ghislieri di Pavia, storico collegio universitario di merito, renderà omaggio al suo più celebre alunno, Carlo Goldoni, con una giornata dedicata al suo soggiorno da studente negli anni 1723-1725 e alla sua straordinaria carriera teatrale.
 
L’evento si lega alle celebrazioni per il 650° anniversario della fondazione dell’Università di Pavia, dove Goldoni visse un'esperienza da studente indubbiamente singolare, e metterà in luce la sua permanenza a Pavia e il suo ruolo di primaria importanza nella storia del teatro italiano ed europeo.
 
Goldoni, pur essendo veneziano di nascita e di spirito, intraprese moltissimi viaggi fin da giovanissimo, esprimendo anche in questo modo la sua caratteristica irrequietezza. Anche la sua permanenza pavese fu particolarmente movimentata: dopo aver falsificato la data di nascita sui documenti necessari per l’accesso al Collegio – “Non so qual fosse il santo che fece il miracolo; so bene, che andai un giorno a letto con sedici anni, e il giorno dopo allo svegliarmi ne avevo diciotto.” – il promettente collegiale attirò su di sé l’ira delle famiglie pavesi più importanti a causa de Il colosso, una satira contro le donne pavesi che Goldoni scrisse per prendersi gioco delle locali famiglie altolocate e che sarà, tra l’altro, la causa della sua espulsione dal Collegio e del definitivo e sofferto abbandono della città.
Un soggiorno ricco di eventi, dunque, che ha lasciato un segno importante nella sua opera sia nelle Memorie, sia nella drammaturgia, in opere quali La donna di garbo, L’avaro, Il giocatore, La Trilogia di Zelinda e Lindoro.
 
La Giornata Goldoniana si articolerà in vari momenti: la sessione mattutina, “Goldoni a Pavia”, dalle 9.30 alle 12.30, a cura di Maria Pia Pagani, docente di Letteratura Teatrale presso l’Università degli Studi di Pavia, è innanzitutto rivolta ai licei della città e ripercorre gli anni pavesi di Goldoni attraverso la proiezione di sequenze tratte dal documentario La selva delle lettere: Carlo Goldoni (2010) di Luigi Boneschi, prodotto da Pupi e Antonio Avati.

La sessione pomeridiana, “Goldoni in scena”, anch’essa a cura della prof.ssa Pagani, approfondisce invece la fortuna delle commedie goldoniane nel teatro novecentesco attraverso la proiezione commentata di scene tratte da allestimenti epocali quali Una delle ultime sere di Carnovale (1969, regia di Luigi Squarzina), Arlecchino servitore di due padroni (1987, regia di Giorgio Strehler), La bottega del caffè (1993, regia di Gianfranco De Bosio). 
 
Conclude la giornata, alle ore 21.00, il Reading di Roberto Citran,attore teatrale veneto con in curriculum molti ruoli goldoniani, e noto al grande pubblico per le sue collaborazioni cinematografiche con Ricky Tognazzi e con Carlo Mazzacurati e per numerose fiction italiane. L’attore leggerà diversi brani tratti da Le Memorie, Il giocatore, I rusteghi, Le baruffe chiozzotte. Introduce la lettura: Roberta Turchi, docente di Letteratura Italiana presso l’Università di Firenze, tra le massime esperte delle opere di Goldoni in Italia.
 
 Informazioni 
Dove: Aula Goldoniana del Collegio Ghislieri, Piazza Ghislieri, 5 – Pavia
Quando: giovedì 1° dicembre 2011, dalle 9.30-12.30 / 17.00-19.00 / 21.00-23.00
 

Comunicato Stampa

Pavia, 30/11/2011 (10318)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2018 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool