Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
martedì, 22 ottobre 2019 (323) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» I transgender nello sport tra mito e realtà
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Luca Mercalli e la crisi climatica
» Walking the Line
» Pillole di... fake news
» Scienza e bugie: il virologo Roberto Burioni al Borromeo
» Marcella Milani si racconta al Pavia Foto Festival
» Colloquio sull'Europa
» Scoprire il teatro: Carlos María Alsina a Pavia
» Salvatore Silvano Nigro e il "fantastico" Manganelli
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» A tu per tu con Massimo Tammaro
» Mino Milani - Di stelle e di Misteri
» Conversazione Pavese
» Circolo di lettura
» Gek Tessaro e il suo Pinocchio
» Alda Merini la poetessa dei Navigli
» Nicola Attadio racconta Nellie Bly

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Scienziati in prova
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Porte Aperte
» Giornata del Laureato
» Bloomsday
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
» Letizia Moratti ospite al Nuovo
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 10303 del 25 novembre 2011 (2188) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Cesare Battisti: vittima o carnefice?
Cesare Battisti: vittima o carnefice?
Martedì sera, al Collegio Ghislieri di Pavia, si terrà la presentazione del volume Il Caso Battisti. Un terrorista omicida o un perseguitato politico? (Garzanti, 2011) di Giuliano Turone.
 
La vicenda di Cesare Battisti, il terroriste-romanziere, non smette di accendere dibattiti e dividere coscienze: un perseguitato dal sistema giudiziario italiano, vittima della legislazione anti-terrorismo, o un criminale pluriomicida?
 
Durante i tristemente famosi “anni di piombo”, Cesare Battisti partecipa alle azioni di un gruppo armato chiamato PAC (Proletari Armati per il Comunismo) e viene condannato, perché responsabile di quattro omicidi. Dopo aver scontato solo un paio d’anni di detenzione, Battisti riesce a fuggire, prima in Francia, poi in Messico, poi ancora in Brasile, dove verrà arrestato ma ben presto rilasciato.
A pochi mesi dalla scarcerazione, avvenuta nel mese di giugno, Giuliano Turone, giudice istruttore in inchieste di criminalità mafiosa, pubblico ministero e giudice della Corte Suprema di Cassazione, tenta di fare chiarezza su uno dei casi giudiziari più importanti e controversi della storia italiana.
 
Partendo dall’esame dei 53 faldoni che contengono gli atti dei processi contro i Proletari Armati per il Comunismo (PAC), gruppo armato del quale faceva parte Battisti, il magistrato Turone ripercorre le indagini, rilegge gli atti, discute tutte le sentenze confrontando la legislazione allora vigente e quella attuale e rivolge, a conclusione del proprio volume, un appello al latitante Battisti di farsi carico delle proprie responsabilità facendo ritorno in Italia e rimettendosi al sistema giudiziario.
 
Il saggio di Giuliano Turone è un lavoro lucido, un’analisi puntuale e il più possibile obiettiva di quegli anni così delicati e ancora così attuali, anni che l’autore conosce in prima persona, essendosi impegnato in inchieste giudiziarie fondamentali, prima fra tutte l’inchiesta condotta con Gherardo Colombo nel corso della quale vennero scoperti gli elenchi della Loggia massonica P2.
 
Il volume sarà presentato dall’autore, Giuliano Turone, e discusso con Laura Cesaris, docente di diritto dell’esecuzione penale presso l’Università di Pavia, Roberto Welton, avvocato e professore di procedura penale in Brasile, e Virginio Rognoni, già Ministro della Repubblica e fino al 2006 vice-presidente del Consiglio Superiore della Magistratura.
 
 Informazioni 
Dove: Aula Goldoniana del Collegio Ghislieri, p.zza Ghislieri, 5 - Pavia
Quando: martedì 29 novembre 2011, ore 21.15
Ingresso: libero.
 

Comunicato Stampa

Pavia, 25/11/2011 (10303)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool