Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
lunedì, 23 settembre 2019 (371) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose
» La Brigata Ebraica in Italia e la Liberazione (1943-1945)
» Il mio nome è... Gioconda
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Fabio Aguzzi. Il poeta della luce
» Pavia Jinan - Tale of two cities
» L'energia dei segni e dei sogni
» Disegnetti ∆
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Vivian Maier. Street photography.

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il gioco di Santa Oca
» Colore e tempo
» MathsJam
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» Due elefanti rossi in piazza...
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
» Il romanzo di Baslot
» La sirena: da Omero ad Andersen passando per San Michele
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Di amore, di avventura e di archivisti
» Drollerie, una mostra di Tommaso Filighera
» Prima che le foglie cadano
» Il Collegio Borromeo festeggia Emanuele Severino
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 10290 del 23 novembre 2011 (2997) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Carte poetiche
Carte poetiche
Apre oggi (23 novembre), alla sala di Santa Maria Gualtieri di Pavia, la mostra “Carte poetiche”.
 
Il laboratorio, da un’idea di Laura Tonani e con la preziosa collaborazione e consulenza tecnica di Gaetano Fanelli, vede nell’utilizzo della fabbricazione della carta a mano le caratteristiche artistico terapeutiche idonee al contesto difficile, ed in continuo mutamento, del Reparto Psichiatrico di Diagnosi e Cura dell’ospedale S. Matteo.

La tecnica consente agli ospiti di realizzare un’opera compiuta, anche in un solo appuntamento, partecipando con il proprio intervento alla costruzione di un lavoro corale che in sé accoglie la produzione di molti pazienti per un certo periodo di tempo, che corrisponde ad una turnazione di studenti tirocinanti dell’Accademia di Brera, Biennio di Teoria e Pratica della Terapeutica artistica.
 
L’allestimento del setting, l’acquisizione dei materiale di base, la conduzione delle diversi fasi del processo di fabbricazione della carta prevedono la preziosa consulenza tecnica del prof. Gaetano Fanelli, il coordinamento artistico terapeutico della prof.ssa Laura Tonani e la supervisione- restituzione dell’esperienza del dott. Fabrizio Pavone, psichiatra responsabile del Reparto di Psichiatria e tutor dell’Azienda Ospedaliera pavese.

La tecnica della carta a mano, ottenuta da carta riciclata proveniente dallo stesso ospedale, attiva un processo di trasformazione della materia e del soggetto operante. Dall’intreccio dei due sguardi, quello artistico e quello psichiatrico, nasce una nuova sinergia di lavoro e un percorso comune atto ad umanizzare il reparto ospedaliero. Il pensiero creativo, caro ad una psichiatria che ama interrogarsi criticamente, produce un cambiamento positivo anche nelle dinamiche relazionali operatore-paziente.

Il laboratorio, con i suoi due appuntamenti settimanali di cinque ore, ha coinvolto numerosi pazienti, rispettando e garantendo una libera fruizione. I tirocinanti dell’Accademia di Brera hanno assistito ad ogni fase della realizzazione, supportando i partecipanti dal punto di vista tecnico, con grande sensibilità sul piano relazionale.

Anche i “pazienti difficili” hanno operato con risultati eccellenti e con grande concentrazione.
Il risultato complessivo del lavoro è stato installato in una sala attigua al laboratorio, in reparto.
Sono state realizzate due Wunderkammern, Stanze delle meraviglie, “mostre” di opere che hanno visto, oltre al gruppo di Brera, la partecipazione entusiasta di molti utenti, dei loro familiari e degli operatori.
 
 Informazioni 
Dove: Santa Maria Gualtieri, p.zza della Vittoria - Pavia
Quando: dal 23 al 27 novembre 2011, da mercoledì a venerdì dalle 16.30 alle 19.30; sabato e domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30.
 

Comunicato Stampa

Pavia, 23/11/2011 (10290)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool