Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 27 maggio 2020 (960) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» XXVI edizione del Festival Borghi&Valli
» Vittadini Jazz Festival 2019
» l'EX|ART Film Festival
» Maggio in musica
» Da settembre la nuova stagione del Cirro
» Da Mozart a Glenn Miller
» Nkem Favour Blues Band
» Altissima Luce
» Ultrapadum 2016
» Serenata Kv 375
» 4 Cortili in Musica
» Maggio in musica
» Con Affetto
» Mirra-Mitelli chiudono Dialoghi
» La Risonanza a Pavia Barocca
» Dialoghi: Guidi-Maniscalco
» Sguardi Puri
» Le piratesse della Jugar aprono Piccoli Argini
» Il cinema è servito!
» Ultrapadum agostano

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Il Mio Film. III edizione
» Incontro al Caffè Teatro
» Nel nome del Dio Web
» La Principessa Capriccio
» Fra moglie e marito… Drammi del linguaggio
» La Farina Dal Diaul La Finisa In Crusca
» Gran Consiglio (Mussolini)
» Corpi in gioco
» Guglielmo Tell
» Il sogno di Peter Pan
» Le signorine
» Grease
» Petit Cabaret 1924
» La Tempesta
» Crossroads 2019 - Il Cinema dei percorsi di fede
 
Pagina inziale » Spettacoli » Articolo n. 10181 del 21 ottobre 2011 (3882) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Pellicole d’autunno
Pellicole d’autunno
In linea con quanto storicamente la Provincia di Pavia ha realizzato negli anni per la valorizzazione e la diffusione della miglior produzione cinematografica italiana e straniera, l’Assessorato ai Beni e alle Attività Culturalipropone al pubblico pavese la seconda edizione di Pellicole d’autunno, che debutta a ottobre ma ci accompagnerà fin nel cuore dell’inverno.
 
Il ciclo si compone di nove titoli di grande interesse (sei dei quali firmati da registe), presentati anche in festival internazionali, usciti negli ultimi due anni ma visti poco, o comunque meno di quanto meritano, che l’Ente rivolge allo spettatore attento e curioso, ma anche a chi, forse, raramente si è accostato a una proposta cinematografica d’autore.
 
Il progetto ha potuto prendere vita grazie a storiche collaborazioni: prima di tutto quella con la Regione Lombardia-Assessorato alla Cultura,fondamentale partner istituzionale con cui da sempre la Provincia condivide l’obiettivo della miglior diffusione del cinema di qualità nel nostro territorio; quella con la CIE-Sale Cinematografiche di Pavia, indispensabile “braccio operativo” per la realizzazione delle iniziative; ed infine questa edizione di Pellicole d’autunnovede la partecipazione della associazione “Cinema per Pavia”, accolta con piacere al fianco delle istituzioni per il progetto. Una squadra composita che vuole testimoniare l’amore per il cinema. Un amore libero da dogmatismi, che permette agli organizzatori di affermare che il cinema è da vedere preferibilmente in una sala buia, meglio se insieme con altre persone, davanti a un grande schermo.
 
  
 25 ottobre 2011
Corpo celeste (di Alice Rohrwacher)
interpreti: Yile Vianello, Salvatore Cantalupo, Pasqualina Scuncia, Anita Caprioli, Renato Carpentieri, Paola Lavini;
origine: Italia 2010; durata: 98’.
Marta ha tredici anni e, dopo dieci anni passati in Svizzera, torna a vivere a Reggio Calabria. Marta ha una grazia speciale, guarda e sente tutto. Inizia il corso di preparazione per la cresima: la ragazza ha così la possibilità di conoscere la parrocchia, le figure che vi circolano dentro e intorno (un prete sempre indaffarato, la catechista).
In attesa della grande festa per l’arrivo del nuovo crocefisso, la ragazzina segue le lezioni e, in attesa della cerimonia, inizia a farsi delle domande.
 2 novembre 2011
Mr Beaver (di Jodie Foster)
interpreti: Mel Gibson, Cherry Jones, Jodie Foster, Anton Yelchin, Riley Thomas Stewart, Zachary Booth, J. Lawrence;
origine: USA 2011; durata: 91’
Dopo aver abbandonato il nido familiare, cacciato dalla moglie esasperata del suo stato, Walter, ubriaco e sfinito, raccoglie una marionetta dal cassonetto della spazzatura e, recatosi in albergo, decide di farla finita. Ma da quel momento Walter non è più solo e, come recita il bigliettino che la marionetta “consegna” a familiari e
colleghi, ha già iniziato un percorso che lo porterà ad essere un uomo nuovo.
 8 novembre 2011
Il padre dei miei figli (di Mia Hansen-Løve)
interpreti: Chiara Caselli, Louis-Do de Lencquesaing, Alice Gautier, Manelle Driss, Eric Elmosnino, Sandrine Dumas;
origine: Francia - Germania, 2009; durata: 110’.
Grégoire Canvel è un produttore cinematografico. Sposato con una donna che ama, è padre di tre figlie. Il suo mestiere lo appassiona, e gli dedica tutto il suo tempo e grandi energie. La famiglia ne risente ma lo comprende.
Ha prodotto tanti film, ha avuto successo ma ora, dopo aver molto rischiato, si ritrova sul’orlo del fallimento. La sua casa di produzione, la Moon Film, non può andare avanti. Lui resiste, con la passione di sempre, ma il danno è irreparabile. Grégoire sceglie di uscire di scena con un gesto estremo e nessuna spiegazione, lasciando agli altri il compito di capire e vivere in sua assenza.
 15 novembre 2011
Il primo incarico (di Giorgia Cecere)
interpreti: Isabella Ragonese, Francesco Chiarello, Alberto Boll, Miriana Protopapa, Rita Schirinzi;
origine: Italia 2010; durata: 90’.
Puglia, anni Cinquanta. Nena è una giovane maestra, innamorata di un ragazzo dell’alta borghesia. Una scuola del sud salentino la cerca per l’assunzione. Nena parte, a malincuore, lascia la madre, ma è curiosa della sua nuova esperienza, nonostante la tristezza per la lontananza dal suo amore.
Dopo le prime difficoltà di integrazione nella piccola comunità, riesce a trovare un equilibrio, presto messo nuovamente in discussione dalla notizia dell’innamoramento del fidanzato per un’altra donna.
 
 22 novembre 2011
Un gelido inverno (di Debra Granik)
interpreti: Jennifer Lawrence, John Hawkes, Kevin Breznahan, Dale Dickey, Lauren Sweetser;
origine: USA 2010; durata: 100’.
Tra i monti del Missouri, nel cuore degli Stati Uniti d'America, la giovane Ree è costretta a occuparsi della gestione della famiglia. Da quando la madre si è ammalata e il padre è stato arrestato per produzione e spaccio di anfetamine, spetta a Ree occuparsi dei due
fratelli più piccoli. Un giorno la raggiunge lo sceriffo della zona che le annuncia che il padre è uscito di prigione: come cauzione ha dato la loro proprietà e in caso di fuga la casa verrà confiscata dalla polizia.
Ree si mette così a cercare il padre addentrandosi in un universo sconvolgente.
 
 29 novembre 2011
L’ultimo terrestre (di Gianni Pacinotti)
interpreti: Gabriele Spinelli, Anna Bellato, Teco Celio, Stefano Scherini, Roberto Herlitzka;
origine: Italia 2011; durata: 100’.
Luca Bertacci è un uomo solo. Abbandonato in tenera età dalla madre, è cresciuto con un’idea strana e complessa delle donne e dell’amore, che si ostina a cercare negli annunci erotici dei giornali.
Silenziosamente innamorato della vicina di casa, che gli preferisce un altro uomo, Luca lavora come cameriere al Bingo e vive in un appartamento desolato come la sua vita.
La morte del gatto della dirimpettaia, seguita e osservata da lontano, si rivela l’accadimento chiave che cambia la sua vita, rischiarata finalmente dall’amore.
 
 17 gennaio 2012
Quando la notte (di Cristina Comencini)
interpreti: Claudia Pandolfi, Filippo Timi, Thomas Trabacchi, Denis Fasolo, Michela Cescon;
origine: Italia 2011; durata: 114’.
Marina, sposata, arriva in montagna per trascorrere un mese di vacanza con suo figlio. Si stabilisce in una casa fuori dal paese, di proprietà del solitario e cupo Manfred, di professione guida alpina. Marina è esasperata: il piccolo piange, non dorme, è capriccioso.
Una notte accade qualcosa di clamoroso: Manfred sfonda la porta dell’appartamento di Marina e trova il bambino ferito, e lo soccorre. Da quel momento ha inizio una sorta di indagine tra Marina e Manfred, che scoprono di portarsi dentro ferite profonde che da
tempo cercano invano di nascondere anche a se stessi.
 
 24 gennaio 2012
Tutti per uno (di Romain Goupil)
interpreti: Valeria Bruni Tedeschi, Linda Doudaeva, Jules Ritmanic, Louna Klanit, Louka Masset, Jérémie Yousaf, Dramane Sarabounou, Hippolyte Girardot, Romain Goupil;
origine: Francia 2010; durata: 90’.
22 marzo 2067. Milana, settantenne di origine cecena, residente in Francia, ricorda il suo passato.
Nel 2009, a Parigi, è una bimba che frequenta come tutti gli altri la scuola elementare. Oltre a lei ci sono tanti altri piccoli rifugiati. Alcuni di loro, privi di documenti, vengono espulsi: tra loro c’è anche Milana. I bambini, caparbi e solidali, decidono allora di reagire, unirsi e dare battaglia per salvare Milana.
 
 31 gennaio 2012
Terraferma (di Emanuele Crialese)
interpreti: Filippo Pucillo, Donatella Finocchiaro, Mimmo Cuticchio, Beppe Fiorello, Timnit T.;
origine: Italia - Francia 2011; durata: 88’
Un’isola del Mediterraneo. Il giovane Filippo, orfano di padre, vive con la madre Giulietta e il nonno Ernesto, vecchio e irriducibile pescatore.
Durante una battuta di pesca, nonno e nipote salvano dall'annegamento una donna incinta e il suo bambino. Sfidando la burocrazia e la finanza, decidono di prendersi cura dei naufraghi, almeno finché non avranno la forza di provvedere da soli al loro destino. Intanto l’iniziazione alla vita di Filippo continua nella sua isola, tra vacanzieri spocchiosi, il rapporto con la naufraga, alla ricerca di un suo centro di gravità, una sua terraferma.
 

 

 
 Informazioni 
Dove: Cinema Corallo, via Bossolaro - Pavia
Quando: nei martedì indicati, alle ore 16.00
Ingresso: 4,00 euro

 
 
Pavia, 21/10/2011 (10181)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool