Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
giovedì, 17 ottobre 2019 (271) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Buon viaggio Icio
» Addio, mitico “Lupo”
» Marco Zappa svizzero? Si, ma beatlesiano
» Commiato del Geom. Virginio Inzaghi
» Gianluca Massaroni, un nuovo cantautore
» Tempi “d’oro” per Drupi
» Un batterista per tutte le stagioni
» Storie: Micio (3)
» Micio Fassino ... continua
» Storie di Musica: Micio Fassino
» Per ricordare Gino Cremaschi..
» Congratulazioni Mariangela!
» Don Virginio Cambieri
» Professoressa Fiona
» Germana Malabarba
» Processo ad un 50enne - V Parte
» Paul Bakolo Ngoi
» Processo ad un 50enne - IV Parte
» Maria Corti
» Processo ad un 50enne - II Parte

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Piazza Fontana prima e dopo
» Domenica di carta
» Cristoforo Colombo a fumetti
» Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Capolavori dell'arte giapponese
» EXIT hotel fantasma in provincia di Pavia
» Mario Tozzi a Kosmos
» Il gioco di Santa Oca
» Colore e tempo
» MathsJam
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» Due elefanti rossi in piazza...
» Genius Loci. Arte Luoghi Sinfonie
» Appuntamento con l'autore
» "I colori della speranza"
» Il romanzo di Baslot
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 643 del 11 gennaio 2002 (4572) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Processo ad un 50enne - I Parte
Processo ad un 50enne - I Parte

A tutti i lettori di Mia Pavia buongiorno! Non sono il solito cronista giudiziario, anzi non sono un giornalista per niente. Ho a che fare con altre cose: macchine, calcoli, disegni. Penso che avrò la vostra comprensione. Un po' meno quella del titolare di questa rubrica che è stato mandato a gettar sassi in Ticino. Il direttore ha voluto un cronista diverso per un processo diverso...

La Corte è al lavoro da alcune ore. Ad essa sono richiesti un esame ed una valutazione completa della personalità dell'imputato ricavata dal suo comportamento durante tutta la sua vita.

Eccolo là, preoccupato ed inquieto, il nostro imputato. Ed a ragione! La procedura di questi nuovi processi è spietata ed implacabile. Non ha un'accusa specifica da cui difendersi, è solo, senza avvocati. Non può negare, non può rifiutarsi di rispondere! Dal più banale episodio della sua vita può prendere corpo la più pesante delle accuse. Ogni giurato può chiedere conto di ogni sua azione. E cinquant'anni sono tanti!

L'Accusatore è stato implacabile. Ha smontato l'imputato in ogni sua componente. Ha portato alla luce i meandri più nascosti e più segreti della personalità dell'imputato.

L'imputato
Qualcuno in città lo conosce, o almeno, crede di conoscerlo: Mario Devoti. Anni 50
(qualche anno fa), sposato, una figlia, aspetto normale. Lavora da anni, tanti! Pendolare, si alza presto, torna a casa tardi ma non certo per divertirsi. Due anni or sono ha deciso di ritornare a scuola. Chissà poi perché! Cosa si aspetta ancora?

Ha detto che questa decisione la deve ad una visione ottimistica che ha della vita. Sarà vero? E se lo avesse detto per presunzione? 0 per vanità?

La giuria ha chiesto la deposizione degli insegnanti ma il dubbio rimane. L'Accusatore ha spinto a fondo la ricerca dei motivi di questo ottimismo. L'imputato ha risposto di ritenersi un uomo fortunato. Si è detto convinto di non aver diritto alcuno a questa fortuna ma di prenderla quando viene, così come prende le contrarietà.

Ha affermato di essersi posto delle ambizioni limitate ma graduali e progressive. Le fatiche per ottenerle, come pure le soddisfazioni sono state minori ma più frequenti; difficilmente ottenibili sia da chi si pone subito obiettivi troppo distanti, che da chi ottiene tutto senza fatica.

Fortunato nel lavoro che non gli è mai mancato e che gli ha dato anche delle soddisfazioni, per le quali si è impegnato e si è assunto delle responsabilità ma che potevano anche non arrivare.

Fortunato nella famiglia per aver diviso la sua vita con chi ha idee e aspirazioni uguali alle sue.

Per l'Accusatore questa limitazione, o meglio questa gradualità nelle sue ambizioni non denotano affatto una sua modestia ma piuttosto un modo realistico o meglio, opportunistico di prendere la vita.

E' convinzione del vostro Cronista che la personalità dell'imputato, alla luce dei suoi gusti e dei suoi interessi (tutt'altro che mediocri e neanche poi così modesti) sia molto vicino a quella delineata dall'Accusatore.

(...Continua...)

Articoli correlati:
Processo ad un 50enne - I parte
Processo ad un 50enne - II parte
Processo ad un 50enne - III parte
Processo ad un 50enne - IV parte
Processo ad un 50enne - V ed ultima parte
 
 Informazioni 
 

Mario Devoti

Pavia, 11/01/2002 (643)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool