Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 19 gennaio 2020 (748) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» L'altro Leonardo
» Oltrepò Pavese. L'Appennino Lombardo
» Marco Bianchi e "La cucina delle mie emozioni"
» Napoleone anche a Pavia
» Semplicemente Sacher
» Oltrepò infinitamente grande, infinitamente piccolo, infinitamente complesso
» Un nodo al fazzoletto
» Vigevano tra cronache e memorie
» Il Futuro dell’Immagine
» L' Eredità di Corrado Stajano
» "Sorella Morte. La dignità del vivere e del morire”
» Il pentagramma relazionale
» Ghislieri 450. Un laboratorio d’ Intelligenze
» Progettare gli spazi del sapere: il caso Ghislieri
» La Viola dei venti
» Solo noi. Storia sentimentale e partigiana della Juventus
» L'estate non perdona
» Il manoscritto di Dante
» Per una guida letteraria della provincia di Pavia
» Il naso della Sfinge

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Lectio magistralis di Vittorio Sgarbi
» Scienziati in prova
» Notte dei Ricercatori - Settimana della Scienza
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Porte Aperte
» Giornata del Laureato
» Bloomsday
» Nuove generazioni - I volti giovani dell'Italia multietnica
» Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Pila di Volta
» Paolo Gentiloni, Roberto Maroni e Ferruccio de Bortoli a Pavia
» Viaggio nel lato oscuro dell'universo
» Scienziati in Prova
» SHARPER: il volto umano della ricerca
» Fiera delle Organizzazioni Non Governative e della Società Civile
» Giornata del Laureato
 
Pagina inziale » Università » Articolo n. 531 del 10 gennaio 2001 (3950) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
''Pecco'' ergo sum
''Pecco'' ergo sum

Da Dante a "Seven". Il peccato e i sette vizi capitali camminano sulla nostra strada dalla notte dei tempi e non ci abbandonano, ma cambiano con il tempo e con noi. Cosa distingue il peccato dell'uomo moderno da quello del medioevo? Se cercate una risposta e uno spunto di indagine su questa materia insidiosa dovete leggere il libro "I sette vizi capitali. Storia dei Peccati nel Medioevo".

Il salone teresiano della Biblioteca Universitaria è stato l'affascinante palcoscenico della presentazione del libro, proposto martedì 23 gennaio dalle due autrici Carla Casagrande e Silvana Vecchio, rispettivamente docenti di Storia del pensiero politico medievale presso l'ateneo pavese e di Storia della filosofia medievale all'Università di Ferrara.

Dovrete attendere sino al prossimo 18 aprile, quando il volume edito da Einaudi sarà disponibile nelle librerie di tutta Italia, per toccare con mano le pagine succulenti e ammirare il dossier iconografico curato da Jérôme Baschet, autore di uno studio sulle rappresentazioni dell'Inferno e di numerosi saggi sull'iconografia medievale.

Un'analisi attenta e puntigliosa racconta la storia e l'evoluzione dei "magnifici sette" descrivendoli uno a uno, con puntigliosa pazienza e con uno stile che rende la ricerca particolarmente interessante al pubblico, non soltanto agli addetti ai lavori.

Perché erano e sono sette i peccati capitali? Chi erano e chi sono i peccatori? Due domande chiave per il lettore, un uomo del terzo millennio che indaga con gli stessi occhi curiosi di chi sbircia un mondo di suggestioni e di misticismo dal buco della serratura.

I sette vizi capitali

Testi medievali si alternano a commenti e saggi per chiarire con esempi chiari e particolareggiati com'erano vissuti nel Medioevo superbia, avarizia, lussuria, ira, gola, invidia e accidia.

Così si scopre che per la storia superbia e invidia sono per eccellenza i peccati degli intellettuali e dei potenti, mentre l'avarizia è di regola riservata ai commercianti e agli usurai e la lussuria è la macchia nera che sporca il candore dei chierici e dell'amore coniugale.

Se tremate con le immagini tratte dalle rappresentazioni medievali dell'inferno forse è arrivato il momento di una piccola analisi di coscienza.

 
 Informazioni 
Link di approfondimento

members.xoom.it/rparadisi/catechesi/C5.htm
www.einaudi.it/ita/mese/archivio2000/aprile/casagrande.htm

 

Paola Ciandrini

Pavia, 10/01/2001 (531)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool