Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
venerdì, 6 dicembre 2019 (420) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Passeggiate di Quartiere
» Merenda di fine estate
» Via degli Abati
» Week end di Farfalle...
» La birra dei Celti al castello di Stefanago
» A caccia di tartufi
» Il salame di Varzi e la corte dei Malaspina
» Aperitivo con vista: le api dei monti
» Da Varzi a Portofino
» Orchidee in Oltre
» Butterflywatching in Valle Staffora…. In cerca di rarità
» In bocca al lupo
» Tra vino e castelli
» Pane al pane
» Da Fego al rifugio Nassano
» Tra i vigneti del Versa sul sentiero delle torri
» Sentiero dei Castellani
» Passeggiata tra storia, natura e benessere....
» Le sabbie dell’Oltrepò
» Lunapiena Bike

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Riabitare l'Italia & Appennino atto d'amore
» Festa dell'Albero 2019
» Lotte biologica, l'importanza dell'impollinazione da parte delle api
» Come moltiplicare le piante in casa: tecniche e consigli
» Corso sulla biodiversità urbana
» Passeggiata naturalistica
» Corso base di acquarello naturalistico
» La Margherita di Adele
» Pavia per gli animali
» Mostra mercato “Antiche varietà agricole locali e piante spontanee mangerecce”
» BiodiverCittà - passeggiata al Parco della Sora
» Biodivercittà - passeggiata al Parco della Vernavola
» Festival delle Farfalle
» Passeggiate di Quartiere
» Lavanda e farfalle...
 
Pagina inziale » Ambiente » Articolo n. 5125 del 2 febbraio 2007 (3376) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Una domenica al mare
Una veduta di Portovenere al tramonto
Meta della prossima escursione del Gruppo Micologico Vogherese - in calendario per domenica - sono le Cinque Terre, o meglio, l’ultima delle Cinque Terre, Riomaggiore e Portovenere.
 
Parte del percorso si svolge sull’Alta Via delle Cinque Terre che collega Levanto a Portovenere.
Lo sviluppo agevole del tracciato ha consentito per secoli il traffico di merci che dall’interno raggiungevano la costa e viceversa, servendo da collegamento alle varie “Vie del Sale” che raggiungevano queste zone, soprattutto dal nostro Oltrepò.
 
Una volta raggiunta la riviera con pullman privato, l’itinerario parte nei pressi della stazione di Riomaggiore, il paese più orientale ed antico delle Cinque Terre, e si sviluppa lungo la via principale ricavata coprendo il torrente Rivus Maior (torrente che ha dato il nome al paese), tra variopinte case addossate le une alle altre.
 
Prima tappa, raggiunta dopo tre quarti d’ora di cammino lungo ripidi terrazzamenti, ora abbandonati, ricoperti da folta macchia mediterranea, è il Santuario della Madonna di Montenero. Da qui, a 341 metri di quota, la veduta che si gode sulle Cinque Terre fino a Punta Mesco è magnifica.
 
Il sentiero viaggia in costa e, in pochi minuti, consente di raggiunge prima la località Lemmen e, successivamente, il Colle del Telegrafo (m. 516), dove la salita si può considerare terminata.
Il percorso diventa poi quasi pianeggiante, pochi i saliscendi che si incontreranno fino al grazioso paesino di Campiglia (a 400 s.l.m.), dove il passante può ammirare un  panorama mozzafiato sul Golfo di La Spezia e sulle Alpi Apuane.
 
Percorso un breve tratto asfaltato, riprende il sentiero sterrato in alcuni punti un poco esposto e roccioso (nulla di particolarmente pericoloso, sarà sufficiente prestare attenzione) che conduce a Sella di Derbi . Si prosegue dunque per un breve tratto su strada asfaltata e quindi su sentiero quasi pianeggiante che conduce verso l’estremità del promontorio, piegando poi decisamente verso il golfo, e scende i ripidi gradoni fino a raggiungere l’incantevole paese di Portovenere, non prima di aver ammirato le straordinarie vedute sulle isole Palmaria, Tino e Tinetto.
 
Si costeggia l’imponente castello fortificato dal 1161 e completato poi nel XIV secolo: di fronte, su uno sperone di roccia che si sporge sul mare, si erge la famosa chiesa romanica di San Pietro, cui fa di nuovo da quinta il panoramico golfo con le isole.
 
Attraversato il centro, in prossimità del piccolo porticciolo del borgo marinaro, i partecipanti troveranno l’autopullman che li riaccompagnerà a casa.
 
 Informazioni 
Dove: ritrovo c/o parcheggio-cortile della sede dell’associazione in via Gramsci, 1 (ex Caserma Cavalleria) – Voghera
Quando: domenica 11 febbraio 2007, ritrovo ore 6.15.
Partecipazione: soci 15,00 euro  - non associati 20,00 euro (spese assicurative ed organizzative)
Per informazioni: 320/1550048 - 339/6568545, e-mail: alfredogatti@yahoo.it

 
 
Pavia, 02/02/2007 (5125)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool