Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 26 febbraio 2020 (520) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» L'altro Leonardo
» Oltrepò Pavese. L'Appennino Lombardo
» Napoleone anche a Pavia
» Marco Bianchi e "La cucina delle mie emozioni"
» Semplicemente Sacher
» Oltrepò infinitamente grande, infinitamente piccolo, infinitamente complesso
» Un nodo al fazzoletto
» Vigevano tra cronache e memorie
» Il Futuro dell’Immagine
» "Sorella Morte. La dignità del vivere e del morire”
» L' Eredità di Corrado Stajano
» Il pentagramma relazionale
» Ghislieri 450. Un laboratorio d’ Intelligenze
» Progettare gli spazi del sapere: il caso Ghislieri
» La Viola dei venti
» Solo noi. Storia sentimentale e partigiana della Juventus
» L'estate non perdona
» Il manoscritto di Dante
» Per una guida letteraria della provincia di Pavia
» Il naso della Sfinge

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Dame e Cavalieri di oggi e di ieri
» Torna a Pavia il Mercatino del Ri-Uso
» Visita gratuita ai luoghi di San Riccardo Pampuri
» Un sabato al Museo per la Storia dell'Università
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera - Sull'onda dello Ukiyo-e
» Natale in museo per bambini
» Leonardo e l'antico Ospedale San Matteo di Pavia
» Torre in Festa
» Museo per la Storia - apertura sabato
» Mortara e Primo Levi
» Pavia in posa, da Hayez a Chiolini
» Al Passo con il Naviglio Pavese
» A tu per tu con l'opera: Pietro Michis
» Lo sguardo di Maria
» Uno:Uno. A tu per tu con l'opera kids
 
Pagina inziale » Turismo » Articolo n. 2793 del 16 marzo 2005 (4494) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Pavia e le voci della memoria
La copertina del libro

Il libro recentemente ultimato da Paolo Pulina, edito con eleganza e sobrietà da Guardamagna, torna ad affrontare il tema della memoria di Pavia e della sua provincia, partendo dalle parole che i grandi viaggiatori di ogni epoca storica dedicarono alla nostra città.

A Pavia, come scrisse Cesare Angelini, "In ogni angolo o svolta c'è un eco del passato che chiama": lo studio completo e ben strutturato di Pulina si propone di fornire una risposta a tali richiami accumulatisi nei secoli, riportando alla luce le esperienze e le riflessioni di scrittori, filosofi, artisti, scienziati e politici che in qualche modo con Pavia entrarono in contatto.

Dopo questa lettura si potrà guardare la città con occhi diversi, aggiungendo alle nostre competenze storiche ed estetiche quelle dei grandi personaggi citati nel testo.
Francesco Petrarca descrisse la Ticinum del suo tempo come un centro di tale bellezza da sembrare addirittura irreale; già con questo solo illustre esempio il nostro approccio con ciò che quotidianamente viviamo e vediamo uscirà positivamente mutato: oltre alla lusinga che scaturisce spontaneamente in ogni pavese (nel senso allargato del termine) di fronte a tale giudizio espresso da uno dei nostri più grandi poeti, la medesima interpretazione susciterà in ognuno il desiderio di comprendere appieno l'anima nascosta di Pavia, quell'anima che a noi spesso sfugge o è sottratta alla nostra attenzione dall'abitudine.

Se ora vagliamo la ricchezza dell'intero testo elaborato da Pulina, scatta istantaneamente in chiunque la curiosità di venire a conoscenza di tutte le impressioni che l'impatto con la nostra città, nelle lente trasformazioni perpetrate dagli anni, ha suscitato nelle più svariate personalità che qui approdarono durante i loro viaggi. E grazie alla ricchezza della rassegna, considerando sia il profilo storico sia quello più strettamente correlato alle attitudini personali, si potrà cogliere al meglio le bellezze di Pavia e della sua provincia sotto differenti chiavi di lettura, che spazino dalla soggettività del singolo personaggio alla pluralità delle discipline considerate che portarono a concepire un certo tipo di riflessione.

Paolo Pulina

L'idea di base, che avvicina gli intenti di Pulina a quelli dell'Associazione Itinerari Culturali Cesare Angelini, è la creazione di un "parco letterario", ovvero la valorizzazione dei luoghi che un personaggio illustre descrisse, indipendentemente dal fatto che lì abbia vissuto o che vi fosse passato soltanto per un breve periodo.
Se l'Associazione Angelini punta essenzialmente a collegare il sacerdote-letterato ai luoghi che nelle sue opere rivivono poeticamente tinteggiati, l'iniziativa qui portata avanti da Pulina vorrebbe dar vita a un eccezionale e immenso parco letterario nel quale confluiscano tutti i fotogrammi che, in maniera figurata, scattarono le personalità celebri che su tali paesaggi o monumenti pavesi focalizzarono l'attenzione.
L'intento sarebbe quello di dar vita a una forma del cosiddetto "turismo culturale": gli interessati potrebbero visitare i punti descritti e, leggendo le parole dell'autore, coglierne dei particolari magari non percettibili ad un primo e superficiale sguardo, facendo così confluire due epoche storiche in un unico e più minuzioso giudizio che le comprenda entrambe.

La carrellata, oltre ai rilevanti commenti del passato, serba ampio spazio a testimonianze e particolari corrispondenze tra luogo e personaggio di celebri contemporanei, prendendo in esame, per esempio, il ciclismo per i rapporti tra Fausto Coppi e l'Oltrepò, o il cinema con il pioniere Quirino Cristiani.

Un ulteriore elemento che rende piacevole la lettura è la varietà delle circostanze che hanno portato a Pavia un dato personaggio e dei casi che ne hanno contraddistinto la permanenza; vedremo, sempre per portare un esempio, quanto la scomoda sistemazione in albergo turbi il resoconto finale del viaggio del filosofo francese Michel de Montaigne, giunto a Pavia nell'anno 1581, o quanto, al contrario, lo scrittore americano William Faulkner ne apprezzi gli agi e la tranquillità.

 
 Informazioni 
Per una guida letteraria della provincia di Pavia
di Paolo Pulina
premessa di Angelo Stella
Ed. Guardamagna - Varzi, 2005
Pagine 308
 

Gianluca Bavagnoli

Pavia, 16/03/2005 (2793)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool