Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
mercoledì, 12 agosto 2020 (1160) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» Squali, predatori perfetti"
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» Lady Be Mosaici Contemporanei
» Oltre lo sguardo
» Looking for Monna Lisa
» Attraverso i nostri occhi
» Un patrimonio ritrovato
» Spazio sospeso
» Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Capolavori dell'arte giapponese
» EXIT hotel fantasma in provincia di Pavia
» Colore e tempo
» Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana
» Per un capriccio. 12 opere per Paolo Della Grazia
» "I colori della speranza"
» Sopra il vestito l'arte:dialogo d'artista
» Prima che le foglie cadano
» La bellezza della scienza
» Mostra "Natura ed artificio in biblioteca"
» Schiavocampo - Soddu
» De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Vacchi e Bossini agli Incontri Musicali del Collegio Borromeo
» Carnevale al Museo della Storia
» Leonardo e Vitruvio. Oltre il cerchio e il quadrato
» Vittorio Sgarbi e Leonardo
» Narrare l'Antico: Sole Rosso di Grazia Maria Francese
» Squali, predatori perfetti"
» Visual Storytelling. Quando il racconto si fa immagine
» I linguaggi della storia: Il formaggio e i vermi
» Giornata della memoria. Il cielo cade
» Pretesti per una mostra. Sergio Ruzzier a Pavia
» La Storia organaria di Pavia
» Postazione 23
» Libri al Fraccaro
» Il "Duchetto" di Pavia
» La cospirazione dei tarli
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 2560 del 12 gennaio 2005 (4007) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
Nella cucina dei Romani
Particolare della locandina dell'iniziativa

Dopo il cenone di fine anno, il mese di gennaio si apre con uno sguardo indietro nel tempo, non al 2004 ma all'epoca dell'Antica Roma, per curiosare "Nella cucina dei Romani"... Questo il titolo del percorso didattico, all'interno dell'esposizione permanente, che il Museo Archeologico Nazionale della Lomellina propone al Castello di Vigevano.

L'iniziativa rientra in un programma più vasto di rassegne espositive promosse dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali sul tema "Cibi e sapori nell'Italia antica", tema affrontato con argomenti diversi oltre 110 sedi espositive italiane. Dopo le precedenti dedicate a "Sport nell'Italia antica" e a "Moda, costume e bellezza nell'Italia antica", questa esposizione completa il ciclo di mostre storico-archeologiche offrendo l'occasione di ripercorrere la storia lunga e variegata dell'alimentazione della penisola in una vastissima prospettiva cronologica e geografica. Sarà possibile così osservare la millenaria catena di eventi relativi alle nostre origini da un punto di vista privilegiato, per cercare di rispondere ad uno degli enigmi della civiltà: perché a differenza di tutti gli altri onnivori che hanno popolato la terra, l'uomo si nutre in modo così bizzarro?

Vasellame vario da mensa (foto Beni Culturali)

All'interno delle vetrine sono stati evidenziati, con supporti colorati, il vasellame destinato alla cottura del cibo, alla conservazione degli alimenti e del vino, i più raffinati servizi riservati alla tavola per la consumazione del cibo e delle bevande e altri oggetti di normale utilizzo in tali occasioni.

I materiali esposti provengono da corredi tombali: i rituali funerari antichi prevedevano che accanto al defunto venissero deposti gli oggetti che potevano essere utili nell'Oltretomba, tra questi principalmente quelli legati all'alimentazione. Sono quindi i reperti stessi che ci permettono di ricostruire le abitudini alimentari e culinarie del mondo romano, sia in generale sia nello specifico riferimento al contesto storico e sociale del territorio, una zona ad economia agricolo-pastorale sostanzialmente autosufficiente.

L'iniziativa è prevalentemente rivolta al pubblico scolastico, proponendo un modo diverso di imparare la storia partendo dalle testimonianze materiali che il passato ha lasciato (alle scolaresche, in particolare, potrà essere distribuito un breve opuscolo, che potrà fungere da guida al percorso); non mancherà, tuttavia, di interessare il visitatore adulto curioso di scoprire gli aspetti di vita quotidiana dell'antichità.

 
 Informazioni 
Dove: Museo Archeologico Nazionale della Lomellina
c/o III Scuderia del Castello, Piazza Ducale - Vigevano
Quando: da gennaio fino al 28 maggio 2005, nei seguenti orari:
dal martedì al sabato dalle 8.30 alle 13.30
Ingresso: gratuito

Per informazioni:
Tel.: 02/89400555
 
 
Pavia, 12/01/2005 (2560)

RIPRODUZIONE VIETATA
www.miapavia.com è testata giornalistica, il contenuto di queste pagine è protetto dai diritti d'autore.
In caso di citazione o utilizzo, si prega di evidenziare adeguatamente la fonte.



MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2020 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool