Pavia e provincia: Pavese, Oltrepò Pavese, Lomellina, eventi, spettacoli e manifestazioni di Pavia e provincia
domenica, 24 febbraio 2019 (610) Qual Buon Vento, navigante! » Entra


 
Articoli della stessa rubrica
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Vivian Maier. Street photography.
» Mostra illustrazioni e fumetti di LUCIOP
» Voice of the voiceless Racconti forografici di Andy Rocchelli
» Diamo i numeri
» Raoul Iacometti. Alcuni di noi
» La Torre di Babele. Libri, dipinti, disegni
» P.A.T. – Pavia Art Talent
» Mater - Parole e immagini sulla maternità
» Mostra dei Plumcake
» Ci siamo! Sguardi sull'identità giovanile
» "Hors d'Oeuvre"Assaggi di opere ed artisti dalla Permanente di Milano
» Uliano Lucas. La vita e nient'altro
» L’eccezione del blu/ frammenti di William Xerra
» Mino Milani: una città, la guerra, la giovinezza
» Incontri d’Arte: Sergio Alberti
» Il Morbo di Violetta: Carlo Forlanini e la prima vittoria sulla tubercolosi
» All you need is rock
» "Batticuore", la mostra di Antonio Pronostico

Vedi archivio

 
Altri articoli attinenti
» Premiazione Amici delle Mummie
» La Cina di Zeng Yi. Immagini di un recente passato
» Io, Emanuela ricordi di un viaggio senza ritorno
» Il tempo di uno scatto.Visite illustri all'Università di Pavia
» Gruppo di lettura allo Spazio Q
» Incontro in Biblioteca con la scrittrice
» Venerdì di sQrittura
» Il Rispetto dell'altro
» Vivian Maier. Street photography.
» Io e il mostro
» Mostra illustrazioni e fumetti di LUCIOP
» RAP. Potere alle parole
» Terry Pratchett: oltre la risata
» Il fascimo antisemita e le Università. Il caso di Pavia
» Le donne pavesi nella città in guerra. 1915-1918
 
Pagina inziale » Cultura » Articolo n. 15070 del 27 febbraio 2018 (1113) Condividi su Facebook Stampa Salva in formato PDF
I volti che hanno cambiato la storia
I volti che hanno cambiato la storia

Dal 10 marzo al 20 maggio 2018, all'interno dei Musei Civici di Pavia, si potranno ammirare i mosaici pavimentali di epoca romanica conservati nell'antica cappella del Castello Visconteo, sottoposti ad un intervento di restauro e pulitura, in stretto dialogo con i mosaici contemporanei realizzati da Lady Be, giovane artista Pop già conosciuta a livello internazionale.

L'artista, originaria di Pavia, utilizza l'originale tecnica del mosaico contemporaneo, che prevede l'utilizzo, al posto dei tasselli, di piccoli oggetti di plastica come giocattoli, pezzi di materiali di recupero, oggetti di uso comune come penne, involucri di make up, tappi di bottiglie, bottoni e altri manufatti, per comporre ritratti di volti conosciuti.

La mostra delle opere di Lady Be verrà allestita nella sezione Romanica e Rinascimentale, dove sono esposti gli antichi mosaici pavimentali provenienti da chiese pavesi di epoca romanica non più esistenti. Accanto ai Mosaici Romanici saranno dunque esposti i Mosaici Contemporanei dando luogo ad un accostamento tra antico e moderno da cui trarre interessanti spunti interpretativi.

L'arte di Lady Be, stimata dai più importanti critici d'arte nazionali, è stata insignita di premi e inserita in pubblicazioni internazionali. Dopo aver portato le sue opere in molte città del mondo (New York, Parigi, Amsterdam, Bruxelles, Malta, Berlino per citarne alcune) e nelle principali città italiane, Lady Be torna alle origini.

 
 Informazioni 
Dove: Pavia - Musei Civici del Castello Visconteo
Indirizzo: viale XI Febbraio 35
Quando: da sabato 10 marzo 2018 a domenica 20 maggio 2018
Orario: 10.00-17.50
Note: La mostra è aperta da martedì a domenica

 
 
Pavia, 27/02/2018 (15070)




MiaPavia è una testata giornalistica registrata, © 2000- 2019 Buon Vento S.r.l. - P.I. IT01858930181
Tutti i diritti sono riservati - Chi siamo - Contatti - Mining pool